Bergamo senza confini
Da Casnigo all’Oman: le diversità arricchiscono

Da Casnigo all’Oman:
le diversità arricchiscono

«È stato un salto nel vuoto, un vuoto che è stato subito colmato. Durante il primo anno ho assaporato talmente tante belle esperienze che non mi sono né annoiata, né ho sentito la nostalgia di casa». Terry Bettinaglio, 42 anni, di Casnigo, maestra di scuola dell’infanzia, da agosto del 2015 si trova in Oman, a Muscat, con il marito e i loro figli Elisa e Marco, rispettivamente di 16 e 9 anni.Capitati quasi per caso, in poco tempo il Paese li ha saputi conquistare. Tutto comincia ad aprile del 2015: suo marito da tempo avrebbe voluto lavorare all’estero, così, quando fa la domanda per il trasferimento e gli viene detto di fare una lista di una decina di Paesi preferiti, su suggerimento di un collega, l’Oman viene scelto come terza opzione. Ed è proprio lì che viene assegnato: così Terry, che lavorava alla scuola dell’infanzia a Casnigo, prende un’aspettativa di due anni ed il 29 agosto 2015 insieme alla famiglia parte per questa nuova avventura.