Lunedì 21 maggio 2012

Al via lo sportello
«Cane amico»

Nella sede della Circoscrizione 1, in via Furietti, apre uno sportello dedicato agli amici a quattro zampe. Il Comune di Bergamo, grazie alla disponibilità degli operatori del centro cinofilo «L'allegra cagnara» di Villa d'Almè, inizia con la sperimentazione del nuovo servizio gratuito, rivolto ai proprietari che hanno domande o perplessità sui propri amici animali.

Lo sportello si chiama «Cane amico», verrà inaugurato il primo giugno e sarà aperto ogni primo e terzo venerdì del mese dalle 20 alle 22,30. «A Bergamo - spiega Massimo Bandera, assessore all'Ambiente, Energia e Opere del Verde - il numero di cani è molto elevato, per questo è bene che si inizi a conoscere il proprio cane in modo più approfondito».

La funzione dello sportello è molteplice: «È un servizio a costo zero per il Comune - afferma Bandera - che permetterà di migliorare il rapporto con il proprio cane, garantendogli una vita migliore. Inoltre, con i consigli dei tecnici, ci sarà una migliore convivenza nei parchi e nelle aree verdi della città».

«Un'iniziativa importante - afferma Alessandro Trotta, presidente della Circoscrizione 1 - che consolida il senso civico e valorizza il ruolo del cane, importante elemento di compagnia e amicizia. Il fatto positivo è che lo sportello si trovi in Malpensata, un quartiere che ha bisogno di momenti di aggregazione».

A presentare lo sportello Paolo Bosatra de L'allegra cagnara, accompagnato dal simpatico segugio Ambrogio, mascotte dell'iniziativa: «Il cane - spiega Bosatra - deve essere considerato un cittadino a quattro zampe e come tale si deve comportare, responsabilizzando i proprietari. Con noi collaborerà anche il veterinario Marco Lorenzi, che ci offrirà la sua consulenza gratuita».

È stato fatto il punto della situazione sulle aree cani: «L'obiettivo è raddoppiarle, da 9 a 18 entro fine anno - spiega Bandera -, con tre nuove aree in via Ungaretti a Campagnola, in via Monte Grem alla Celadina e nel parco della Clementina».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata