Lunedì 30 agosto 2010

Cercatori di funghi, troppi morti
Dal Cai una guida alla sicurezza

Quest'estate verrà tra l'altro ricordata per le tante, troppe persone che sono morte cadendo in dirupi o in scarpate mentre facevano una passeggiata in località di montagna in cerca di funghi. Gli ultimi, in ordine di tempo, domenica: un fungaiolo deceduto in provincia di Pistoia e un uomo che ha perso la vita nei boschi della Val Bomino, nel territorio comunale di Gerola Alta (Sondrio), dove soltanto martedì scorso era morta un'altra cercatrice di funghi e la cognata che era con lei era rimasta gravemente ferita in una rovinosa caduta.

L'ultima tragedia in Bergamasca è stata quella di Diego Strazzante, 36 anni di Cazzano Sant'Andrea, morto venerdì a Valgoglio, in Valle Seriana, dopo essere scivolato in un dirupo proprio mentre cercava funghi.

Ecco perché il Cai di Bergamo ha diffuso proprio oggi un opuscolo dal titolo «Sicuri a cercar funghi» - lo trovate nell'allegato qui a lato - in cui si parla di come evitare rischi e si suggerisce come evitare imprudenze

«Sostenere che l'andare a cercar funghi può essere pericoloso - si legge tra l'altro nell'opuscolo - è un discorso inusuale che può creare qualche perplessità. Purtroppo la perplessità passa in fretta quando si lascia ai numeri (come ha fatto la cronaca di questi giorni, ndr) il compito di delineare ciò che accade in realtà. Ogni anno il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico compie numerosi interventi di soccorso in aiuto dei cercatori di funghi. In Italia si registrano mediamente ogni anno, un centinaio di interventi rivolti a cercatori di funghi; di questi, una ventina circa, perdono la vita».

Ecco allora prendere corpo un progetto di prevenzione messo a punto dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico - CNSAS Lombardia -  da tempo impegnato in un programma rivolto ad evitare gli incidenti in montagna e in ambiente ostile. L'obiettivo di queste iniziative è far diminuire, in modo sempre più significativo, gli incidenti.

Proposto dal Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo, l'opuscolo è rivolto alla sicurezza di quanti si dedicano ad andar per boschi alla ricerca dei funghi. Prima di partire, anche se ci riteniamo degli esperti, una lettura dei suggerimenti può evitarci di correre rischi inutili.

r.clemente

© riproduzione riservata