Mercoledì 14 dicembre 2011

Bergamo, 20mila alunni stranieri
Siamo al quinto posto in Italia

La provincia di Bergamo è al quinto posto in Italia per incidenza di alunni stranieri. A dirlo è il XVII Rapporto sulle migrazioni, presentato lunedì a Milano dalla Fondazione Ismu. Nell'anno scolastico 2009-2010, infatti, la Bergamasca ha registrato la presenza di 19.819 alunni stranieri, preceduto solo da Brescia (28.526), Torino (32.091), Roma (50.951) e Milano (62.226).

La provincia di Bergamo è al quinto posto anche per il numero di richieste di autorizzazione all'ingresso in Italia da parte dei Paesi destinatari di quote privilegiate. Bergamo, con 11.304 richieste, è superata solo da Bologna (11.894), Brescia (20.317), Roma (25.582) e Milano (42.477). Il numero di richieste provenienti dai paesi non destinatari di quote privilegiate, per quanto riguarda il lavoro domestico-assistenziale, nella Bergamasca si arriva a 1.526. In questo caso, la nostra provincia è sesta, preceduta da Brescia (1.656), Torino (2.100), Napoli (2.301), Roma (3.015) e la solita Milano, in testa con 8.074 richieste.

Inoltre, tra luglio 2010 e luglio 2011, Bergamo è la provincia lombarda che ha registrato una minore crescita della presenza di stranieri, dopo Mantova.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 14 dicembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata