Svegliati alle 5 del mattino
dal rave party: proteste a Levate

Svegliati alle 5 del mattino dal rave party: proteste a Levate

L'ex discoteca di Levate, teatro del rave party
(Foto by cesni K2)

Svegliati alle 5 della domenica mattina dalla musica a tutto volume di un rave party, durato fino al pomeriggio. È protesta fra i residenti di Levate che abitano nella nuova zona residenziale di via Santa Maria, via del Chioso e via della Fornace.

Teatro del raduno la ex discoteca «Pão de Acùcar», chiusa da un paio d'anni: la notte scorsa qui, lungo la strada provinciale 42, si sono dati appuntamento oltre un centinaio di persone, secondo i carabinieri forse anche di più.

Tutto è cominciato intorno alle 5, con l'arrivo dei primi partecipanti al rave. Era già successo altre volte, con cadenza di qualche mese, ma oggi i disagi sono durati molto più a lungo e, soprattutto, la musica ha svegliato chi stava dormendo con le finestre aperte per il caldo.

L'ex discoteca da tempo è stata trasformata in discarica abusiva, non solo per scarti di ogni tipo ma anche per materiali provenienti dall'edilizia e dall'agricoltura. Nonostante ciò l'area attira gli appassionati di queste manifestazioni musicali non autorizzate che, incuranti di quello che li circonda, si ritrovano per ballare e bere.

All'esterno, ma soprattutto all'interno, sono arrivati con auto, moto, camioncini, furgoni e persino camper. La situazione è nota alle forze dell'ordine che stanno ora studiando un piano di intervento per limitare i possibili futuri disagi dei residenti della zonna, circa 100 famiglie.

© riproduzione riservata

al cinema

Vivi Bergamo

SPM
SpecialiSPM
Pubblicità

I Comuni Bergamaschi