Bimba di un anno ingerisce hashish In ospedale in prognosi riservata

Bimba di un anno ingerisce hashish
In ospedale in prognosi riservata

È successo a San Vittore Olona, in provincia di Varese. La piccola era ai giardini con i genitori.

Una bambina di un anno è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Legnano, per intossicazione da cannabis. La piccola, dalle prime informazioni avrebbe ingerito la sostanza stupefacente mentre si trovava ai giardinetti a San Vittore Olona con i genitori, residenti in provincia di Torino. La polizia sta indagando per capire dove la neonata abbia trovato l’hashish.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (2) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
thomas schintu scrive: 15-09-2017 - 08:40h
ringraziare la bonino e i radicali che vogliono la droga libera
Ernesto Casali scrive: 18-09-2017 - 16:37h
Che commento fuori luogo... ma tu dove vivi? La Bonino e i radicali purtroppo non li ascolta nessuno... infatti qui in Italia la droga non é libera affatto... MA LA BAMBINA L'HA INGHIOTTITA LO STESSO! (nonostante il proibizionismo... o FORSE proprio per quello!!!) E se inghiottiva un pezzo di vetro cosa avresti proposto? Di bandire il VETRO da ogni lato della terra?
ciccinobello
Alessandro Casali scrive: 13-09-2017 - 20:39h
Cannabis e hashish non sono la stessa cosa. La prima è una pianta e non uccide nessuno a meno che venga dall'Albania e sia intrisa di ammoniaca. Il secondo è una resina e spesso viene amalgamato con copertoni. Quindi bene non fa, specie se ingerito da bambini. A tutto questo si arriva facilmente xchè il proibizionismo porta a nascondere nei parchi piccoli o ingenti quantitativi di droga.