Foibe ed esodo giuliano-dalmata Al via un concorso per le scuole

Foibe ed esodo giuliano-dalmata
Al via un concorso per le scuole

Bandito dalla Regione Lombardia. Per non dimenticare il sacrificio di migliaia di nostri connazionali.

Un periodo terribile, che ha visto morire migliaia di persone, uccise e gettate nelle Foibe o massacrate nei campi di sterminio, e costretto un’intera popolazione di frontiera a fuggire, un vero e proprio esodo. È questa la finalità del Concorso per le scuole lombarde «Il sacrificio degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i diritti dei popoli», organizzato dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale e che anche quest’anno viene riproposto come previsto da una apposita legge regionale del 2008 affinché il passato sia un monito per le nuove generazioni. In questi giorni il concorso è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia (Burl Serie Avvisi e Concorsi n.37 del 14/09/2016) il Bando di concorso per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Per l’anno scolastico 2016/2017 il tema prescelto per la stesura degli elaborati cartacei, su supporto informatico (cd-rom, Dvd etc.), e video (Vhs, formati digitali) è aIl sacrificio dei Giuliano-Dalmati a 70 anni dai trattati di Parigi che ridisegnarono l’Europa e decisero i nuovi confini dell’Italia». La partecipazione al concorso può essere individuale (frutto dell’elaborazione di un singolo studente) oppure di gruppo (uno o più gruppi della stessa classe o composto da classi consorziate in non più di 35 studenti) e può essere un tema, uno spot, una ricerca, una brano musicale, un canto, una poesia, un disegno, un manifesto, un sito web, un cortometraggio purchè inerente al tema del concorso. I lavori dovranno essere consegnati per mezzo di posta elettronica certificata oppure a mano entro le ore 12 del 20 gennaio 2017 al Protocollo Generale del Consiglio regionale della Lombardia in via Pirelli 12, a Milano.

La Commissione esaminatrice è composta dal Presidente del consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, dai consiglieri Luca Ferrazzi e Paola Macchi, da Maria Elena Depetroni e Alessandro Cuk designati da Anvgd (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) e da Marcella Fusca rappresentante dell’Ufficio scolastico regionale. La proclamazione dei vincitori avverrà nell’Aula assembleare del Consiglio regionale il 10 febbraio 2017 in occasione delle cerimonia del «Giorno del Ricordo». Gli autori dei migliori elaborati parteciperanno ad un viaggio di istruzione di due giorni nelle terre della Venezia Giulia, dell’Istria e della Dalmazia, secondo un itinerario che comprende la visita al Sacrario di Redipuglia e alle foibe di Basovizza e Monrupino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA