Scopriamo la ciclabile dell’Adda 17,5 chilometri in mezzo alla natura

Scopriamo la ciclabile dell’Adda
17,5 chilometri in mezzo alla natura

Scorrevole, immersa nel verde, pochi passaggi problematici e un panorama mozzafiato sia dal punto di vista ambientale che delle bellezze architettoniche presenti, il percorso leonardesco su tutti.

È la pista ciclabile dell’Adda, quella a cui i bergamaschi sono più legati, che costeggia la sponda milanese e lecchese, ma facilmente raggiungibile dalla nostra.

Il tratto “bergamasco” è quello tra Trezzo e Brivio: lungo 17,5 km con una grande costante, l’acqua del fiume intervallata dai canali artificiali e dalle costruzioni del genio di Leonardo. Il punto di partenza è quello di Trezzo, 3 km da Crespi, nella zona a nord rispetto al ponte che divide Capriate dalla città abduana.

L’impatto è dei migliori: strada sterrata larga, adatta a una doppia fila, e un leggerissimo dislivello a salire, impercettibile anche per i meno allenati: soleggiata in questo tratto iniziale, offre la possibilità di fermarsi per un picnic, oppure per gettare la lenza nel fiume. Sede stradale adeguata alla convivenza tranquilla di pedoni e ciclisti.

Percorriamola insieme con Simone Masper

Tutto sulla ciclabile dell’Adda su «eco.bergamo», la nostra rivista green in edicola da domenica 7 maggio, gratis per i lettori del L’Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA