L’Eco café in veste invernale  Si parte dal Villaggio di Natale
Il Villaggio di Natale in piazzale Alpini apre sabato con L’Eco café

L’Eco café in veste invernale

Si parte dal Villaggio di Natale

Dopo l’estate la nostra redazione mobile riparte con un tour che andrà avanti fino a dicembre.

Un tour in veste invernale. Sono infatti quattro le tappe in provincia, da qui a dicembre, ma L’Eco café non si ferma con la fine dell’anno. Per il 2015 lo staff della redazione mobile è pronto ad affrontare un lungo viaggio su e giù dalle valli e in lungo e in largo nella bassa bergamasca, in circa 30 destinazioni. Dove Comuni, associazioni ed enti, hanno chiesto la presenza de L’Eco café come parte attiva degli eventi clou del loro territorio.

Si riparte dunque questo fine settimana, sabato e domenica, per l’apertura del «Villaggio di Natale», il mercatino per cadeaux natalizi allestito in piazzale Alpini a Bergamo, con le tradizionali casette in legno.

Seguono altre tre tappe prima della fine del 2014: Filago, con la sagra novembrina il 30 novembre, Mapello con i mercatini di Natale il 7 dicembre e infine Cene, per il «Magico Natale», l’8 dicembre. Gli organizzatori, che al momento stanno vagliando tutte le richieste di partecipazione arrivate, non escludono un’altra data a dicembre, con la redazione mobile pronta a sfidare il cattivo tempo: lo staff abbandonerà la t-shirt per dei caldi piumini e lampade a getto di calore scalderanno i visitatori. Oltre all’immancabile tazzina fumante di caffè Mogi.

Un allestimento d’obbligo, visto che il tour ormai è annuale: «Sono state tantissime le richieste ricevute dai Comuni e organizzatori di eventi su piazza – spiega Claudio Calzana, direttore dei progetti editoriali e culturali di Sesaab, nonché “papà” de L’Eco café –. Pensavamo di fermarci con le fiere (Creattiva e la Campionaria tra le ultime tappe, ndr), ma ci siamo aperti a questa possibilità molto volentieri, significa che non si è lavorato male, anzi! Altrimenti non avremmo avuto trenta richieste da qui al 2015, in via di formalizzazione».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 12 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA