La polenta all’isola di Pasqua? C’è la farina Moretti di Spirano

La polenta all’isola di Pasqua?
C’è la farina Moretti di Spirano

Un ingrediente introvabile a certe latitudini del mondo. Come all’Isola di Pasqua, dove un bergamasco si è messo in contatto con il Gruppo Moretti per farsela recapitare. Detto fatto, il carico di farina per polenta è volato da Spirano sopra l’Oceano Pacifico.

Cosa non si fa per gustarsi una calda e profumata polenta. Ma la farina di mais, quella giusta, pare essere un ingrediente introvabile a certe latitudini del mondo. Come all’Isola di Pasqua, dove un bergamasco si è messo in contatto con il Gruppo Moretti per farsela recapitare. Detto fatto, il carico di farina per polenta è volato da Spirano sopra l’Oceano Pacifico.

«Sono casi sporadici - spiega Battista Moretti, amministratore delegato del Gruppo -. Ma le richieste dall’estero ci sono per questo ci stiamo attrezzando in modo da creare una rete distributiva strutturata, con un ufficio specifico che intratterrà i rapporti con Paesi esteri dove siamo già presenti, ad esempio in Colombia, Brasile e Australia. Non è semplice organizzare l’export per i nostri prodotti, perché con climi diversi, c’è il rischio che si deteriorino. Su questo aspetto c’è la massima attenzione».

Oltre alle farine, Gruppo Moretti è presente sul mercato con cinque aziende una delle quali è Cascina Italia, azienda leader nel settore della lavorazione di uova, un prodotto su cui si concentra un grande impegno sul fronte dell’innovazione. Anche per quanto riguarda la comunicazione e la vendita. I prodotti di Cascina Italia viaggiano infatti anche sul web con un sito ad hoc che comprende anche una sezione di e-commerce.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 7 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA