L’impresa di Valentino Rossi? Grazie anche al freno «a pollice» Brembo
Italian MotoGP rider Valentino Rossi of Movistar Yamaha (Foto by FAZRY ISMAIL)

L’impresa di Valentino Rossi?
Grazie anche al freno «a pollice» Brembo

Non solo il talento, il coraggio e la forza di Valentino dietro il quinto posto nel MotoGp di Aragon a soli 23 giorni dalla frattura di tibia e perone, ma anche la tecnologia dei freni Brembo.

Un’impresa figlia naturalmente del grande coraggio di Valentino Rossi, quel suo tornare in pista a soli 23 giorni dalla rottura di tibia e perone destro e dal successivo intervento chirurgico per poi conquistare nel Gp Aragon un insperato 5° posto, ma che ha potuto contare anche su alcuni preziosi alleati. Tra di essi, in prima fila, la Brembo: la società bergamasca ha infatti messo a disposizione del campione marchigiano, oltre ai dischi in carbonio e alle pinze, una particolare soluzione frenante proprio per ovviare alle difficoltà dovute a una gamba destra non al 100%. Si tratta della particolare «pompa-pollice», soluzione che consente al pilota di governare il freno posteriore senza ricorrere al pedale azionato dalla gamba destra ma semplicemente ricorrendo a una piccola leva sotto la manopola sinistra azionata dal pollice.

«Valentino - fanno sapere dal team Brembo - aveva già provato la nostra pompa pollice nei test successivi alla gara di Brno. La configurazione provata era stata quella “standard” cioè con pompa a pollice e pedale collegati alla stessa pompa posteriore: in questo caso non è possibile azionare contemporaneamente il freno posteriore con pompa a pollice e pedale ma solo con uno dei due».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 30 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA