Martedì a Firenze Pitti Uomo Ecco chi parte da Bergamo

Martedì a Firenze Pitti Uomo
Ecco chi parte da Bergamo

Inizia martedì 10 gennaio, alla Fortezza da Basso di Firenze, Pitti Uomo, la manifestazione internazionale più importante in Italia per il mondo della moda uomo.

Bergamo partecipa con numerose aziende: da Thomas Mason di Albini Group a Sonrisa, marchio di camicie prodotto ad Alzano, dalla Camiceria Maffeis a Perofil e Cividini di Gorle fino a Bresciani 1970.

Non mancano Scaglione con la sua maglieria e la base a Bergamo e i guanti pregiati di Mazzoleni Gloves di Mozzo, ma anche realtà più giovani come Save My Bag, griffe di borse di Comun Nuovo e L4K3, azienda di scarpe e accessori del Sebino. Tornano le due new entry della scorsa edizione: il marchio di cover in pelle Eevye, della Laser Marking di Gorle, e Andrea Manzoni, 24enne di Brusaporto, con Dictionary Project, linea di t-shirt e felpe. La Rocca di Martinengo debutta, invece, con il suo nuovissimo marchio Fase.

Ci sono, da Osio Sopra, Hosio e Obvious Basic, marchi delle Emmegierre Fashion, così come si confermano Yes Zee, brand della Essenza di Cerete, Mino Ronzoni 1953 e Bagutta, con base ad Arcore ma di proprietà della famiglia bergamasca Gavazzeni. Giovedì 12 gennaio, giornata di chiusura di Pitti Uomo, il bergamasco Lucio Vanotti presenterà la sua collezione con una sfilata, proprio come nella scorsa edizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA