I casoncelli invadono Città Alta Venerdì pasta (ripiena) per tutti i gusti

I casoncelli invadono Città Alta
Venerdì pasta (ripiena) per tutti i gusti

Da piazza Mascheroni e da piazza Mercato delle Scarpe partiranno due percorsi gemelli che, attraverso diverse tappe (culinarie), racconteranno la storia dei casoncelli.

Convegno, rievocazione storica, palio della cuccagna e... street casoncello. Se vi piace la mitica pasta ripiena, beh, c’è solo un posto dove andare venerdì 12 maggio: Città Alta. Torna lo Street Casoncello e paste ripiene EastLombardy per le vie di Bergamo Alta, nell’ambito della manifestazione De Casoncello. Dalle 19 si potranno assaggiare autentiche prelibatezze.

Sfogline, cuochi, ristoratori, musici e figuranti allieteranno la 2ª edizione dello Street casoncello e paste ripiene. Si potranno gustare varie tipologie di questi scrigni golosi, infatti, ogni famiglia, ogni ristorante, ogni cuoco ha la sua ricetta che naturalmente, considera la migliore. Da piazza Mascheroni e da piazza Mercato delle Scarpe partiranno due percorsi gemelli che, attraverso diverse tappe, racconteranno la storia dei casoncelli. Infine in Piazza Vecchia, attraverso pannelli narranti, verranno svelate le particolarità delle diverse paste ripiene della Lombardia Orientale. Per il programma completo dei tre giorni di manifestazione, cliccate qui.

Ma attenzione, il casoncello è sì made in Bergamo, ma anche patrimonio di Mantova. Cremona e Brescia. E questa edizione della manifestazione è dedicata anche alla conoscenza delle paste ripiene della Lombardia Orientale . Bergamo insieme alle altre tre città lombarde ha conseguito il titolo di Regione europea della gastronomia, sotto il comune nome di EAsT Lombardy. L’evento è organizzato da DeCibo e dalla Comunità delle Botteghe Bergamo Alta, con il supporto di Camera di Commercio di Bergamo, Comune di Bergamo, Visit Bergamo e Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus, con il patrocinio di East Lombardy e con il sostegno di Cà del Botto, UBI Banca, Pentole Agnelli e Consorzio Tutela Valcalepio. Buon casoncello a tutti!

© RIPRODUZIONE RISERVATA