In oratorio nasce «Oprandus» Una birra d’Abbazia (di Albino)
In alto i boccali per una nuova birra (foto d’archivio)

In oratorio nasce «Oprandus»
Una birra d’Abbazia (di Albino)

Venerdì sera la presentazione di un prodotto curato e voluto da 5 giovani seriani.

Una birra d’abbazia. Di fatto e di nome, visto che nasce ad... Abbazia di Albino. Si sa che la birra artigianale è uno dei trend del momento nel mondo del bere. E in Val Seriana l’ennesima conferma giunge non da una start-up, non da un’azienda navigata, ma dall’oratorio. Qui infatti un gruppo di cinque giovani ha creato la nuova birra «Oprandus» che sarà presentata venerdì 15 settembre alle 21 al campo sportivo.

«Una birra dal rigoroso disciplinare, che ne esalta la qualità e la genuinità – spiega il parroco di Abbazia e Casale, don Claudio Federici –. L’abbiamo chiamata “Oprandus”, in onore del primo abate dell’Abbazia, Oprando: è un tipo di birra conosciuto come “Belgian dark strong ale”, cioè prodotta utilizzando malti tostati che, oltre a dare alla birra una colorazione scura, le conferiscono diversi sapori, che vanno dal cioccolato, alla liquirizia, fino al caramello».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 15 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA