Venerdì 12 ottobre 2012

Seriate: «Comune No Tax»
Niente stangata Imu e Irpef

Niente stangata per gli abitanti di Seriate: né per l'Imu né per l'addizionale Irpef né per la Tarsu. L'amministrazione conferma che, se la maggior parte degli enti locali ha alzato le aliquote Imu sulla prima e seconda casa per far tornare i conti, Seriate non ci sta. «Trova altre soluzioni - spiega un comunicato - per non gravare sulle famiglie già in difficoltà per la crisi economica e occupazionale».

Aliquote base per Imu
L'aliquota Imu si conferma allo 0,4% sulla prima casa e allo 0,76% sulla seconda abitazione, «su tutte le attività commerciali, da non colpire ulteriormente visto che sono già in ginocchio per la crisi economica, su altri fabbricati e terreni agricoli», come sottolinea il sindaco Silvana Santisi Saita.

A questo agevolazioni si aggiungono «altri sconti per chi vive nelle case di riposo, indice di una politica attenta alle classi meno abbienti e più fragili». Le abitazioni non affittate e possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili residenti in un istituto di ricovero o sanitario, mantengono difatti lo 0,4% come se fossero alloggio principale.

Nonostante i tagli dei trasferimenti statali, il Comune assorbe il colpo e si regge con aliquote base. Secondo stime provvisorie, il gettito Imu incassato dal Comune è inferiore di circa 30-40 mila euro rispetto alla previsione dichiarata dal Ministero dell'Interno, attestata a 3 milioni e 650 mila euro. In piccola parte questa differenza è colmata dall'introduzione di un'imposta comunale speciale sulla pubblicità, per affissioni su pannelli posizionati lungo strade esterne all'area urbana e ad alta percorrenza.

Per il saldo dell'Imu la data ultima per il versamento è lunedì 17 dicembre 2012. L'Amministrazione comunale a partire da lunedì 3 dicembre riproporrà il servizio gratuito dello sportello Imu allestito in sala consiliare nei seguenti e orari: lunedì- martedì - venerdì: 8.30 - 12.30; mercoledì: 8.30 - 14; giovedì: 8.30 - 19; sabato: 8.30 - 12

Aliquota IRPEF allo 0,3% e TARSU invariata
Sulla stessa linea il discorso legato all'Irpef, rimasta sempre invariata allo 0,3%, su un massimo consentito dello 0,8%. E Tarsu, tassa per coprire i costi comunali per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, è invariata dal 2000, data di inserimento. Nonostante non ci sia mai stato un aumento dell'imposizione tributaria, Seriate ha sempre garantito un servizio di raccolta differenziata efficiente e perfezionata nel tempo.

«Purtroppo la politica del governo Monti, fatta sempre più di tasse, ne è esempio l'ultimo aumento dell'Iva, e mai di tagli su centri di sperpero e privilegi, sta creando forti problemi a cittadini, famiglie e ditte nel pagare i tributi – punta il dito il sindaco Saita -. Benché Seriate applichi una politica di non aumento delle tasse, purtroppo si riscontra una percentuale sempre più in crescita di chi non effettua i versamenti nei termini di legge. L'impoverimento della classe media sottolinea la fatica del vivere dei nostri giorni».

r.clemente

© riproduzione riservata