Non solo Suv: Škoda Octavia rilancia la station wagon

Non solo Suv: Škoda Octavia
rilancia la station wagon

Si, è tempo di crossover e Suv ma le station wagon non arretrano. La casa boema Škoda (gruppo Volkswagen) sta lì a dimostrarlo con la rinnovata gamma della sua Octavia, anche a metano (il 30% delle vendite totali).

Il modello è stato oggetto di una profonda rivisitazione che ha interessato sia il design sia i contenuti di tecnologia, confort e sicurezza. Poi ci sono la grande abitabilità e lo spazio del bagagliaio a fare la differenza. E così, dal 2014, Octavia è la wagon più venduta in Europa e si è ritagliata uno spazio di rilievo anche sul mercato italiano. Oggi questa vettura è offerta con un’articolata gamma di propulsori e versioni che permettono di soddisfare le esigenze di più pubblici. La gamma a benzina è composta dalla nuova motorizzazione 1.0 TSI 115 Cv, dall’apprezzata versione 1.4 G-TEC 110 Cv a doppia alimentazione metano-benzina e dalla sportiva 2.0 TSI 245 Cv che equipaggia la versione RS 245, la più potente Octavia mai prodotta in serie.

La linea Torbodiesel TDI è, invece, composta dalla 1.6 TDI 115 CV, dalla 2.0 TDI 150 Cv e dalla 2.0 TDI 184 Cv, potenza riservata alle versioni RS e Scout. Quest’ultima, disponibile solo con la carrozzeria wagon, è dotata di serie della trazione 4X4 a controllo elettronico e di un assetto specifico, rialzato di 3 mm rispetto alle versioni normali. Monta, inoltre, estese protezioni per il sottoscocca al fine di agevolarne anche l’uso offroad o su tracciati impegnativi.

Lo scorso anno sono stati celebrati i 25 anni della collaborazione tra il Gruppo Volkswagen e Škoda, storico marchio della Repubblica Ceca, un periodo che ha segnato il passaggio di Škoda da casa automobilistica leader a livello nazionale a marchio internazionale. L’highlight di prodotto nel 2016 è stata l’anteprima mondiale del nuovo grande Suv Kodiaq a Berlino e il suo successivo debutto al Salone dell’Automobile di Parigi. Questo modello, infatti, sancisce l’inizio della vasta offensiva nei Suv del marchio della Freccia Alata. Škoda punta anche su questo segmento per incontrare nuovi clienti e ampliare le quote di mercato, rafforzando la propria posizione sui mercati mondiali.

Nel 2016, sul mercato italiano, la casa boema ha consegnato 20.500 vetture, con una crescita del 24% rispetto all’anno precedente. Per il terzo anno consecutivo, Škoda ha segnato in Italia una crescita a doppia cifra, superiore a quella del mercato. Il 2017 è iniziato in modo più che positivo. Nei mesi di gennaio e febbraio, il marchio del gruppo Volkswagen ha fatto registrare nuovi record e ha incrementato le consegne ai clienti del 2,7%, toccando quota 174.900 unità (2016: 172.300 vetture). Al tempo stesso, a marzo sono state presentate in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra proprio le nuove Octavia, Il Rapid Spaceback e Citigo oltre alle varianti di modello Kodiaq Scout e Kodiaq Sport Line.

Riflettori puntati, allora come adesso, su Octavia RS 245 e Octavia Scout. Da segnalare che i servizi di infotainment on line di Octavia sono inclusi gratuitamente per un anno nei sistemi di navigazione e permettono di accedere a molte informazioni utili, aggiornate in tempo reale. Il tutto tramite anche il proprio cellulare. Chiamata d’emergenza in primo piano con modalità automatica o manuale. Chiave d’accesso a questo mondo è il nuovo navigatore Amundsen che amplia le capacità del sistema Bolero con la funzione di navigazione ma anche di connessione ad Internet tramite Hot-Spot. Il navigatore top di gamma Columbus vanta una display capacitivo da 9,2” e il sistema è dotato di una memoria interna da 64 Gb e modulo wi-fi per la connessione wireless.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare