Olimpiade: poker di atleti Bg
con già in tasca il biglietto aereo

In principio fu un colpo di Cannone, due mesi e rotti dopo alla pattuglia si sono aggiunti componenti, fiducia e speranze. Sì, c'è un poker bergamasco che fra un mese esatto proverà a non farsi incartare sul banco delle Olimpiadi di Londra: senza escludere che dalla Manica possa ancora uscire qualche altro jolly.

Il terzo posto ottenuto al Brasilia Tour (uniti al secondo posto nel grande slam di Pechino e alla quarta di Roma) ha definitivamente consolidato il ranking internazionale di Greta Cicolari. In coppia con Marta Menegatti (sono campionesse europee in carica) l'aviere di Osio Sotto sarà testa di serie, in quella che sarà la prima kermesse a cinque cerchi della carriera.

La numero due sarà invece per Marco Belotti, 24enne nuotatore di Trescore, che insieme a un posto in staffetta 4x200 stile libero (con cui a Pechino chiuse ai piedi del podio) ne ha prenotato uno individuale per i 200 stile. Fondamentale, in tal senso, è stata la medaglia d'argento ottenuta al recente Settecolli (1'48”09, a sette centesimi da Filippo Magnini) dove ha dimostrato di essere in crescita.

Efficienza era invece la parola chiave per il pass di Matteo Giupponi e il marciatore di Villa d'Almè l'ha ritrovata all'ultimo Challenge Iaaf di La Coruña, chiuso con una rincuorante quinta piazza sulla 20 km lì a suggellare il «minimo» già conquistato a marzo a Lugano. Nel caso specifico non siamo ancora nel campo dell'ufficialità, ma il suo nome è fra quelli proposti dalla Fidal al Coni.

Nella lista della Federginnastica, figura invece quello dell'esperto Flavio Cannone (31 anni, da Mapello) che ha superato un problema al metatarso del piede sinistro e lo scorso weekend, a Catania, s'è preso l'ennesimo titolo tricolore di trampolino elastico. Carriera da far girare la testa sotto tutti i punti di vista la sua, essendo l'unico orobico doc reduce da Atene 2004 (terza Olimpiade consecutiva). 

Sono ancora in sospeso Marta Milani (atletica, 4x400), Marco Pinotti (ciclismo), Marco Vistalli (atletica, 400),  Andrea Chiari (atletica, triplo) e Raffaella Lamera (atletica, salto in alto).

Leggi di più su L'Eco di mercoledì 27 giugno

© riproduzione riservata

al cinema

Vivi Bergamo

SPM
SpecialiSPM
Pubblicità

I Comuni Bergamaschi