Atalanta, Gasperini è (davvero) re Mida Cristante vale tanto oro quanto pesa
Bryan Cristante

Atalanta, Gasperini è (davvero) re Mida
Cristante vale tanto oro quanto pesa

Il parallelo tra re Mida e Gian Piero Gasperini è fin troppo scontato. Eppure è proprio vero: tutto quello che l’allenatore atalantino tocca si tramuta in oro.

Un’iperbole? Neanche per sogno. Prendiamo Bryan Cristante. Il centrocampista tuttofare è arrivato a Bergamo da nobile decaduto. Dopo aver iniziato a mille con il Milan, la società che l’ha cresciuto calcisticamente, si è perso per strada e non è mai riuscito a brillare. In maglia nerazzurra ha ripreso il cammino interrotto: ottimo finale di stagione nel 2016/2017 con qualche gol pesante e soprattutto un inizio di nuovo anno (europeo) davvero convincente. Gli ultimi tre giorni sono da incorniciare: gol del 2-2 alla Juventus e convocazione in Nazionale.

Ci siamo divertiti a verificare del mito di Gasperini re Mida e il risultato non lascia dubbi. Cristante pesa 85 Kg: alla quotazione odierna dell’oro (34,76 euro al grammo) varrebbe 2 milioni 954 mila e 600 euro. Perfino in difetto rispetto all’attuale valore di mercato. Che potrebbe aumentare ancora, come spiegato dal nostro Pietro Serina su L’Eco in edicola martedì: «Bryan Cristante, 22 anni, è stato convocato in Nazionale. A giugno l’Atalanta lo potrà riscattare dal Benfica, dopo 24 mesi di prestito, per 4 milioni. Cosa vale oggi e la relativa plusvalenza stabilitela voi. In questa sede complimenti al club che l’ha preso e a Gasperini che l’ha trasformato. L’Atalanta è questo».

Gli altri protagonisti nerazzurri non sono da meno. Grazie alla cura Gasperini il loro valore è aumentato in modo esponenziale. Abbiamo raccolto alcuni dati di Transfermarkt per capire l’andamento del «banchetto» atalantino. Percassi può dormire sonni tranquilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA