Atalanta, intervista a Percassi «È stato un incubo, ma rifarei tutto»

Atalanta, intervista a Percassi
«È stato un incubo, ma rifarei tutto»

«È stato un incubo». Dopo la vittoria con il Bologna parla il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi. «Reja discusso? Nessun club tiene un tecnico che non vince per 14 gare: noi sì. Fieri di essere l’Atalanta. Tornassi a dicembre? Rifarei tutto. Tifosi splendidi, grazie per domenica». L’intervista «della liberazione» su L’Eco di Bergamo del 22 marzo.

«È stato un incubo - ribadisce -, una situazione che neppure riesci a immaginare. Quanti? 105 giorni senza vincere, l’ha scritto lei. Sono un’enormità. E al netto di tutti i fattori che hanno causato questo periodo-no una cosa del genere è inaccettabile».

Inaccettabile, presidente?
«Sì, inaccettabile per i valori di questa squadra. Inaccettabile soprattutto per i tifosi, che sono il bene primario dell’Atalanta. Ma la nostra gente è straordinaria e l’ha dimostrato anche domenica: più di 18 mila allo stadio e un sostegno che le provinciali si sognano, in Italia. Ho assistito a uno spettacolo bellissimo».

Presidente, siamo alle solite: con i prezzi bassi si riempie lo stadio.
«I prezzi li devi tenere in equilibrio con gli abbonamenti, la gestione dello stadio, i prezzi degli altri club. Poi delle iniziative speciali ci stanno, prima della fine ne faremo altre. E per il futuro faremo valutazioni molto attente. Perché domenica la tifoseria è stata uno spettacolo».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 22 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA