Basket, il «gran rifiuto» della Remer  Miccia che riaccende le rivalità in provincia

Basket, il «gran rifiuto» della Remer
Miccia che riaccende le rivalità in provincia

Fa parecchio discutere il «no grazie» della Remer alla partecipazione del prossimo torneo di Legnano che precede l’ inizio del campionato di serie A2. Si è trattato di un improvviso ritiro dall’ evento milanese una volta appresa la presenza della neo promossa Comark.

Il presidente trevigliese Gianfranco Testa, attraverso uno stringato comunicato, ha precisato, tra l’ altro, che la società ha deciso di voler affrontare il team cittadino soltanto in partite ufficiali di campionato, playoff o playout.

Considerazioni e scelte legittime ma lontane dal convincere appieno gli addetti ai lavori (tifoserie comprese). La dirigenza del Basket Legnano (organizzatore della manifestazione) se l’ è presa animatamente visto che si è venuta a trovare in grossa difficoltà nel sostituire, a questo punto, la Remer. Risulta comunque difficile interpretare sino in fondo le effettive ragioni del «gran rifiuto». Magari il rischio di un confronto diretto sul campo con la Comark da una decina di giorni ammessa in A2 anche se dirottata in girone diverso?

Mah. Un copione (se fosse così) che ci riporta alle scaramucce sportive, pressoché all’ ordine del giorno, dei tempi in cui i trevigliesi e il Celana andavano a braccetto nelle varie divisioni nazionali. E prima quelle tra Alpe e sempre il Celana. Insomma, una rivalità di colpo riaccesa. pensare che il campionato non ha ancora suonato la sirena d’ avvio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (6) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
AlexBiffi
Alex Biffi scrive: 09-08-2017 - 17:03h
Rifiutare un'amichevole con Bergamo è un dovere per ogni trevigliese che si rispetti.
giorgio locatelli scrive: 09-08-2017 - 17:54h
Spero per i trevigliesi che lei si sbagli.
Andrea Pontiggia scrive: 07-08-2017 - 16:55h
Continuando con certi atteggiamenti, Bergamo rimarrà sempre una piazza di serie B nel basket (perché in realtà la A2 attuale è una B camuffata)
gianni barcella scrive: 07-08-2017 - 14:06h
E questo sarebbe sport ? Che pena !!!!!!
Alberto Gerali scrive: 07-08-2017 - 17:05h
Perchè? Nello sport, sia individuale che a squadre, un po' di campanilismo c'è sempre stato e sempre ci sarà; in fondo rifiutare un'eventuale amichevole non mi sembra la fine del mondo.
Alberto Gerali scrive: 07-08-2017 - 11:50h
Bergamo (oggi) Treviglio (ieri) giocano in A2 non grazie a promozioni "sul campo" ma a promozioni "a tavolino" (Bergamo ripescata per la cacciata di Caserta dalla A e Treviglio ammessa alla A2 in seguito alla riforma dei campionati). Questo per mettere il cuore in pace a tutti. Treviglio rifiuta l'amichevole con Bergamo? E chissenefrega. Le amichevoli nel Basket come nel Calcio ed in qualsiasi altro sport di squadra valgono come il due di picche. Forza BB14!
Vedi tutti i commenti