In Coppa allo Juventus Stadium L’Atalanta «due» cerca il colpaccio
Gian Piero Gasperini

In Coppa allo Juventus Stadium
L’Atalanta «due» cerca il colpaccio

Formazioni diverse da quelle «ideali» per le due formazioni in campo stasera alle 20.45. Vediamo le probabili formazioni.

Un regalo di Natale posticipato, per provare ad entrare nella storia dalla porta principale, battendo la numero uno, iniziando a pensare davvero all’Europa, anche dalla via d’accesso che sulla carta poteva apparire più facile, la Coppa Italia, ma la cui formula penalizza sempre le «piccole». L’Atalanta è già a Torino per gli Ottavi di finale di Coppa Italia, contro una Juventus, in campo allo Stadium mercoledì 11 gennaio alle 20.45, che punta dritta alla 3° Coppa consecutiva, un record che Allegri non vorrà certo farsi scappare: difficilmente vedremo in campo la Juve titolare, ma poco ci mancherà, anche perchè la finale persa con il Milan in Supercoppa Italiana è un ricordo recente e c’è voglia di dimostrare che fu un episodio, come già successo alla ripresa del campionato contro il Bologna.

Possibilità di passaggio del turno per i nerazzurri? Ci sono, sicuramente mister Gasperini cercherà di mettere in campo la miglior Atalanta, seppur pensando anche alla trasferta di Roma in campionato con la Lazio. In ottica formazione il Papu Gomez è convocato, ma difficilmente troverà spazio dall’inizio, così come l’altro acciaccato Konko. Rientrano Caldara e Raimondi, che dovrebbero prendere 2 dei 3 posti nella linea difensiva, davanti a Sportiello: ultimo turno di squalifica per Zukanovic, Toloi potrebbe essere il prescelto. Non sono presenti tra i convocati Paloschi (influenzato), Dramè e i Nazionali Carmona, Cabezas e Kessie, Il turnover potrà esserci in attacco dove troveremo Pesic e D’Alessandro.

La Juventus rinuncerà ad Evra vicino all’addio, a Chiellini squalificato, Benatia impegnato in Coppa d’Africa e agli infortunati Dani Alves e Alex Sandro con Bonucci in forse. In campo troveremo sicuramente Dybala, e potrebbe esordire dal 1’ minuto Rincon. Un’impresa accenderebbe nuove speranze. In caso di successo ci sarebbe la vincente tra Milan e Torino: nessuno al momento spaventa l’Atalanta, forse solo la Juventus, come evidenziato nella sfida in campionato pre natalizia. I precedenti non mancano: quello che evoca ricordi, emozioni e qualche lacrimuccia è della stagione 1995/1996, quando un gol di Fabio Gallo nei supplementari regalò il passaggio del turno, quella volta al Comunale di Bergamo. La formazione di Mondonico entrò quasi nella leggenda, perdendo la finale di Coppa Italia contro la Fiorentina, questa lo sta facendo con un campionato incredibile: ecco la ciliegina sulla torta giusta della stagione, sperando in una Vecchia Signora distratta e poco affamata.

Probabili formazioni

Juventus (4-3-3): 25 Neto; 26 Lichtsteiner, 15 Barzagli, 24 Rugani, 22 Asamoah; 28 Rincon, 11 Hernanes, 6 Khedira; 7 Cuadrado, 17 Mandzukic, 21 Dybala. A disp.: 32 Audero, 43 Semprini, 42 Del Favero, 5 Pjanic, 8 Marchisio, 9 Higuain, 19 Bonucci, 20 Pjaca, 27 Sturaro All. Allegri

Atalanta (3-4-1-2): 57 Sportiello; 77 Raimondi, 13 Caldara, 3 Toloi; 24 Conti, 88 Grassi, 11 Freuler, 37 Spinazzola; 27 Kurtic; 7 D’Alessandro, 9 Pesic. A disp.: 1 Berisha, 30 Bassi, 5 Masiello, 25 Konko, 97 Gatti, 94 Melegoni, 8 Migliaccio, 99 Latte Lath, 29 Petagna, 98 Capone, 10 Gomez. All. Gasperini.

Arbitro: Giacomeli di Trieste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (10) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
leonardo18z
Leonardo Zambetti scrive: 11-01-2017 - 20:00h
Invece giocano i titolari ambo i lati... gagliardini fregatura 3 anni per incassare qualcosa.
eugenio magni scrive: 11-01-2017 - 18:47h
Ma Migliaccio lo faranno giocare quando gli saran cresciuti tutti i capelli? La partita si sa già come andrà a finire quindi che giochino quelli sempre seduti in panca;non sprechiamo giocatori che servono domenica contro la Lazio contro la quale possiamo vincere. FORZA ATALANTA.
Gregorio Zappatini scrive: 11-01-2017 - 17:34h
Gagliardini e' andato a torino col bus Atalanta e poi e' tornato all'inter in macchina. Tira molla.alla fine 2 milioni fino a giugno 2018. Fregatura.
soloacasa
Vitaliano Vinciguerra scrive: 13-01-2017 - 12:52h
Eggià, proprio una fregatura. Il giocatore più pagato della storia in rapporto alle presenze in massima serie, più di Neymar, Bale e Ronaldo. I dirigenti atalantini hanno proprio l'anello al naso.
Franco Fenaroli scrive: 11-01-2017 - 15:26h
Non possiamo rischiare Gomez già acciaccato e non abbiamo Paloschi, che avrebbe avuto la possibilià di mettersi in mostra e le cui motivazioni avrebbero potuto essere importanti, ma già che c'eravamo non si potevano tenere in campo anche Berisha e Masiello inserendo magari Raimondi sull'esterno per giocarci poi le carte di Conti e Petagna freschi a partita in corso? (ammesso che le formazioni proposte siano quelle effettive ...)
Vedi tutti i commenti