L’Atalanta balla il flamenco - Foto A Valencia vince il Trofeo Naranja
Il gol decisivo di Palomino (Foto by Foto Magni)

L’Atalanta balla il flamenco - Foto
A Valencia vince il Trofeo Naranja

Ci pensa la difesa in un’Atalanta già a suo agio con le trasferte europee. L’ Europa League è distante poco più di un mese, ma la formazione nerazzurra ancora una volta ha fatto vedere di non temere assolutamente le sfide dal sapore internazionale in vista dell’esordio del 14 settembre.

Dopo Lille e Borussia Dortmund è caduto anche il Valencia tra le mura amiche al «Mestalla», in occasione del prestigioso Trofeo Naranja, battuto 2-1 grazie ai gol di Toloi e Palomino. Meritato il successo dei ragazzi di Gasperini, quasi perfetti,che hanno saputo gestire il match fin dal 1’ minuto, rischiando qualcosa solo su calcio piazzato e per qualche lieve disattenzione difensiva.

Mister Gasperini lascia in panchina Ilicic, Cornelius e Castagne dà spazio a Kurtica, Petagna e Gosens. Tra i migliori Cristante e Gosens, mentre qualche errore di troppo ha visto protaginista Kurtic. In attesa di De Roon e con Spinazzola ormai vicino alla Juventus, ecco l’Atalanta che i tifosi vogliono vedere: spregudicata come nella passata stagione, attenta nel pressing e ruvida il giusto dietro grazie all’ottima prestazione dei tre singoli a livello personale. Su tutti il premio di uomo del match va a Palomino, che più passa il tempo e più lo si vede a suo agio nel reparto arretrato, andando addirittura a rete e regalando ai suoi l’ambito Trofeo Naranja. Hanno vinto le difese nella serata della Valencia nerazzurra, con 3 marcatori a segno, ed è così che i bergamaschi si portano a casa il Trofeo Naranja.

Nemmeno il tempo per riposare per i nerazzurri che già sabato 12 agosto alle 17 saranno in campo in una nuova amichevole, a poco più di una settimana dal via del campionato, al Comunale, o meglio allo stadio di Bergamo contro il Venezia neopromosso in B, allenato da Pippo Inzaghi.

Valencia-Atalanta 1-2

Reti: 13’ pt Toloi, 20’ pt Vezo, 21’ st Palomino.

Valencia (4-2-3-1): Neto (1’ st Domenech); Montoya (31’ st Abdennour), Vezo, J. Jimenez (31’ st Nacho Vidal), Gaya; Medran (31’ st Maksimovic), Parejo; Cancelo, Rodrigo (38’ st Nando), Carlos Soler (31’ st Latorre); Zaza (15’ st Santi Mina). All. Garcia Toral.

Atalanta (3-4-3): Berisha; Masiello, Palomino (22’ st Mancini), Toloi; Hateboer, Cristante (28’ st Ilicic), Freuler (31’ st Schmidt), Gosens (1’ st Castagne); Kurtic (22’ st Haas), Petagna (28’ st Cornelius), Gomez (37’ st Orsolini). All. Gasperini.

Le azioni salienti

9’: colpo di testa di Kurtic fuori di poco su cross da sinistra di Gomez.

13’: Gol Atalanta, 0-1: colpo di testa vincente di Toloi su punizione di Gomez da sinistra.

20’: Gol Valencia, 1-1: Vezo di testa la mette in rete di testa sulla ribattuta di Berisha su una punizione insidiosa da sinistra.

25’: ci prova Petagna con un destro alto, su pregevole azione illuminata da un colpo di tacco di Cristante.

28’: deviazione fortuita di Gomez su cross, l’ennesimo, di Gosens da sinistra.

32’: ancora punizione, stavolta è Zaza che di testa impegna Berisha e sulla respinta Rodrigo spara addosso a Masiello.

37’: gol di Gaya annullato per giusto fuorigioco: sale bene nell’occasione la difesa atalantina.

Secondo tempo

1’: pallonetto di Rodrigo in bocca tra le braccia di Berisha.

5’: Toloi salva su cross dal fondo, spendendo in corner con due avversari pronti a colpire.

10’: ci prova il Papu Gomez dal limite: mancino abbondantemente alto.

20’: azione insistita dei nerazzurri: dal liite Papu Gomez conclude a lato a casa di una deviazione.

21’: Gol Atalanta, 1-2: corner di Gomez, la palla rimpalla verso Palomino che la mette imparabilmente all’angolino.

Tutti gli approfondimenti su L’Eco di Bergamo del 12 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare