Oliviero Bosatelli, è podio! Secondo al Tor des Geants

Oliviero Bosatelli, è podio!
Secondo al Tor des Geants

Dopo la vittoria della scorsa edizione, ancora un risultato prestigioso per il bergamasco.

Con il tempo di 67 ore, 52 minuti e 15 secondi, lo spagnolo Javi Dominguez, classe 1974, ha vinto l’ottava edizione del Tor des Geants, la massacrante ultramaratona di 330 chilometri (e 24.000 metri di dislivello positivo) che si corre sulle Alte Vie della Valle d’Aosta. E’ giunto sul traguardo di Courmayeur alle 6.12.. Al secondo posto il bergamasco Oliviero Bosatelli (vincitore della passata edizione del Tor) con un distacco di circa un’ora, terzo Andrea Macchi con un ritardo di circa 5 ore.

Tra le donne prosegue il dominio di Lisa Borzani che precede di sei ore la spagnola Silvia Ainhoa Trigueros Garrote.Dominguez ha firmato il nuovo record della corsa (il precedente di 70 ore, 4 minuti e 15 secondi apparteneva ad un altro spagnolo, Iker Karrera, e risaliva al 2013). Dopo la crisi patita nel tratto tra Ollomont e Bosses, si è invece ritirato il valdostano Franco Collé che nella fase finale della corsa era arrivato ad avere anche tre ore di vantaggio sull’avversario.

Orgoglio di questa vittoria: «Sono molto contento di questa vittoria, devo ringraziare la Valle d’Aosta, i suoi abitanti, i volontari. È un successo che mi rende molto orgoglioso» ha detto Javi Dominguez dopo aver superato il traguardo. «È stato bello gareggiare con tutti questi campioni - ha aggiunto - e in particolare con Franco Collé, la nostra è stata una sfida molto tirata fino all’ultimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
maurizio vercesi scrive: 13-09-2017 - 13:17h
Questa mattina alle 06,15 dormivo ancora, avrei voluto attenderlo al traguardo di Courma, dopo 330 km e 29.000 metri di dislivello, si conferma un atleta STRAORDINARIO, che va a pane e salame, Bosa sei un grandissimo!!!!!