Via Baioni, la pesa e la trattoria Un tuffo nella città anni Cinquanta
Via Baioni (Foto by Storylab)

Via Baioni, la pesa e la trattoria
Un tuffo nella città anni Cinquanta

Questa cartolina ci porta indietro nel tempo fino agli anni Cinquanta. Siamo in via Baioni, al bivio Valtesse-Valverde. Oggi qui è cambiato tutto, ma questo angolo della città è ancora riconoscibile.

Da Storylab spunta un altro scatto interessante della Bergamo di ieri, una foto che, dopo tante immagini del centro cittadino, ci aiuta a esplorare virtualmente anche un pezzo di periferia. Siamo negli anni Cinquanta e questa bella cartolina «Bromofoto» mostra il tratto della provinciale che conduce in Val Brembana tra via Baioni e via Ruggeri da Stabello, all’altezza del bivio che porta verso Valverde. Ben visibile in primo piano l’edificio della trattoria Pesa, storica attività aperta nel 1948 dalla famiglia Giupponi che la gestì per tre generazioni. Oggi l’edificio c’è ancora ed è ancora riconoscibile: più alto di un piano, lo stabile ospita «I Monelli», un negozio di frutta, verdura e vini sfusi. Sulla destra nella foto d’epoca, al centro del bivio, si vede la pesa pubblica che ispirò il nome della trattoria. Oggi la pesa pubblica non esiste più e al suo posto c’è l’insegna del ristorante «da Nerone», che si trova proprio lì dietro. Nella zona, anno dopo anno, sono spuntate anche altre attività commerciali, di ristorazione e di servizio per l’ampia zona residenziale che si è sviluppata in questa parte della città. Ci sono per esempio, la stazione di rifornimento carburanti Eni, il supermercato Carrefour, negozi e uffici sia in direzione della città sia in direzione della valle lungo l’asse della provinciale. Un luogo di passaggio, sì, ma anche di ricordi da assaporare senza fretta. Ecco il confronto tra ieri e oggi, con lo scatto nel nostro Beppe Bedolis.

Via Baioni negli anni Cinquanta

Via Baioni negli anni Cinquanta
(Foto by Storylab)

Via Baioni nel 2017

Via Baioni nel 2017
(Foto by Bedolis)

© RIPRODUZIONE RISERVATA