Al volante dopo aver bevuto (tanto) Strage di patenti nella Bassa

Al volante dopo aver bevuto (tanto)
Strage di patenti nella Bassa

Controlli massicci dei carabinieri sul territorio: decurtati decine di punti, denunciati i guidatori e sequestrate le auto.

Nelle ultime 24 ore i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno messo in atto un mirato servizio straordinario di controllo del territorio che ha coinvolto tutte le caserme del territorio della Bassa per il contrasto del fenomeno della guida sotto l’effetto di alcol e stupefacenti.

A Ghisalba è stato denunciato in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcol un 50enne della provincia di Verona, fermato a bordo di una Mercedes, con targa straniera, riscontrato positivo all’alcoltest. All’uomo è stato infatti rilevato un tasso alcolemico pari a circa 0,90 g/l. Alla vista dei militari il 50enne ha cercato di evitare il controllo effettuando una manovra di marcia irregolare. Immediato quindi il ritiro della patente e la decurtazione di 10 punti.

A Verdellino è stato denunciato in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcol un 76enne del luogo, rimasto coinvolto in un sinistro stradale senza feriti. L’anziano è risultato positivo all’alcoltest con un tasso pari a circa 1,9 g/l (quasi 4 volte il limite legale). Immediato, anche in questo caso, il ritiro della patente e la decurtazione di 10 punti. Sequestrata anche l’auto.

A Pognano, denunciato in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcol un 31enne indiano abitante nella Bassa Bergamasca, fermato a bordo della sua autovettura, un’utilitaria, in stato di ebbrezza alcolica. Per ben 8 volte i militari dell’Arma hanno tentato di far sottoporre all’alcoltest lo straniero, che però non è riuscito ad insufflare a sufficienza, facendo quindi «saltare» l’accertamento. Immediato comunque il ritiro della patente e la decurtazione di 20 punti, contestando così di fatto il rifiuto a sottoporsi alla prova etilometrica. Sequestrata l’auto.

A Barbata è stato denunciato in stato di libertà per rifiuto di sottoporsi all’alcoltest nonché alla prova tossicologica un 30enne del posto. Il giovane, alla guida di un’utilitaria, è infatti risultato in stato di alterazione all’atto del controllo. Dato il rifiuto opposto ai militari dell’Arma, gli è stata contestata la violazione specifica. Inevitabile anche il ritiro della patente e la decurtazione di 20 punti.

A Ciserano, denunciato in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcol un 34enne della provincia di Bergamo fermato alla guida di un’utilitaria con un tasso alcolemico pari a circa 1,2 g/l. L’uomo ha cercato di eludere il controllo dei Carabinieri invertendo pericolosamente la marcia e mettendosi a guidare a velocità sostenuta. Bloccato dopo un breve inseguimento gli è stata immediatamente ritirata la patente e decurtati 10 punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA