Nuovi parroci in quattro comunità Una domenica di festa e preghiera

Nuovi parroci in quattro comunità
Una domenica di festa e preghiera

Da Comenduno a Dalmine, sono stati tantissimi gli ex parrocchiani di don Diego Berzi venuti domenica a Brembo per salutare e sostenere quella che, fino a poche settimane fa, è stata la loro guida per oltre 12 anni. Noleggiando anche un pullman per l’occasione.

Don Diego, 63 anni, da ieri è infatti il nuovo parroco della frazione dalminese. A lui, la comunità di Brembo ha dedicato una giornata di festa: ad aspettarlo in via Sabotino, là dove comincia il quartiere di Brembo, c’erano proprio tutti: i chierichetti, i piccoli calciatori dell’oratorio e anche il sindaco Lorella Alessio. Don Diego è arrivato a bordo di un maggiolino cabrio e ha poi proseguito in corteo in direzione della chiesa del Sacro Cuore Immacolato di Maria per la Messa, concelebrata da padre Angelo Sorti, e la consegna delle chiavi della chiesa .

Dialogo e collaborazione per rispondere ai bisogni della comunità di Palosco, in particolare dei giovani. Questo il messaggio che domenica il sindaco di Palosco, Mario Mazza, ha rivolto in forma di richiesta al neo parroco don Marco Marella, nel momento del suo insediamento come parroco e direttore dell’oratorio.

Un lungo corteo di cittadini partito dal santuario dell’Ambroset ha accompagnato domenica mattina l’ingresso di don Valerio Vigani nella chiesa parrocchiale di Calepio. Il sacerdote- 63 anni, nativo di Villongo San Filastro- è il nuovo parroco della frazione di Castelli Calepio. Succede a don Vittorio Ginami che per 25 anni ha guidato la parrocchia di Calepio, prima di trasferirsi a San Pellegrino

La comunità della parrocchia di Foppenico ha accolto con tanta gioia l’arrivo del nuovo parroco don Antonio Vitali, 52 anni, che ha iniziato, tra due ali di folla e la chiesa parrocchiale gremita, il suo nuovo impegno di servizio sacerdotale. Il nuovo parroco è arrivato in auto davanti alla chiesetta di San Michele scortato da una staffetta di ciclisti proveniente dalla parrocchia di San Pantaleone a Negrone, frazione di Scanzorosciate.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 2 ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA