Tifosi «Premier», sfida sul campo e al pub A Comun Nuovo vince la solidarietà

Tifosi «Premier», sfida sul campo e al pub
A Comun Nuovo vince la solidarietà

Si è svolto nella nostra provincia il primo Meeting Nazionale Italian Gooners, che ha visto ritrovarsi al pub e sul campo i tifosi italiani delle squadre di calcio della Premier League inglese con la finalità benefiche.

Una due giorni memorabile, combattuta con tiri da fuori area e sfide all’ultima birra, ma a vincere è stata la solidarietà. Si è svolto fra Bergamo e Comun Nuovo il primo Meeting Nazionale Italian Gooners, che ha visto ritrovarsi al pub e sul campo i tifosi italiani delle squadre di calcio della Premier League inglese. Quello dei gruppi organizzati per formazioni d’Oltremanica è un fenomeno in crescita, sia per la facilità di spostamenti con i voli low cost, sia per la presenza di moltissimi tecnici e calciatori italiani nel campionato inglese.

A ritrovarsi sono stati Italian Gooners (tifosi dell’Arsenal), Latin Lions (Aston Villa), Spurs Italia (Tottenham), Station 936 (West Ham), Italian Blue Moon (Manchester City), Chelsea Italia (Chelsea) e Liverpool Italia (Liverpool), mentre sul campo si è aggiunto anche il Davide & Diego Team con elementi della locale squadra di calcio a cinque. Ospiti d’onore alla due giorni anche una quindicina di tifosi inglesi arrivati da Londra e Dover e due tifosi tedeschi dell’Arsenal, arrivati da Offenbach.

La prima giornata è trascorsa fra visite guidate in Città Alta e gustose degustazioni, mentre domenica 9 ottobre, al centro sportivo di Comun Nuovo, si è disputato il secondo torneo Italian Gooners “We Play for Davide e Diego”, con raccolta fondi a favore delle attività terapeutiche di due bambini affetti da autismo. Davide e Diego hanno dato il calcio di inizio dell’incontro inaugurale. La vittoria è andata (come nell’edizione 2015) ai “vecchietti terribili” dei Latin Lions, esperti sostenitori padovani dell’Aston Villa. Alla solidarietà di pubblico e formazioni presenti, si è aggiunta quella di altri sostenitori del calcio inglese, che non hanno avuto modo di portare in Bergamasca proprie formazioni. Si tratta in particolare di Italy Magpies (tifosi del Newcastle) e Black Cats Italy (Sunderland). Al torneo erano presenti anche i volontari di Support Syrian Children, associazione no profit che si occupa di portare aiuto ai bambini siriani. Il sontuoso pranzo di chiusura al ristorante Nettuno di Comun Nuovo ha sancito con entusiasmo una due giorni di sport e amicizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA