Una distrazione e l’incidente a Treviglio Sara in Fb: chiedo scusa all’automobilista

Una distrazione e l’incidente a Treviglio
Sara in Fb: chiedo scusa all’automobilista

Attraverso Facebook, dall’ospedale dove è ricoverata, si è detta dispiaciuta per avere provocato martedì mattina a Treviglio l’incidente stradale che ha coinvolto anche un altro automobilista, col quale si è scusata.

Una manifestazione di forte sensibilità quella della ventiduenne Sara La Piana, rivolta verso l’uomo che nello scontro frontale ha riportato ferite al volto, molto meno rispetto alla conseguenze subite dalla giovane: lacerazione all’addome e contusioni polmonari.

La ragazza di Vailate (Cremona) a tre giorni dall’incidente si trova ancora ricoverata in osservazione all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove già nel pomeriggio di martedì era stata sottoposta a un intervento chirurgico durato circa tre ore, necessario per suturare parte dell’intestino e ricostruire il muscolo addominale. Eppure, nonostante le sue condizioni, ha voluto via Facebook scusarsi con l’uomo trevigliese di 58 anni, che martedì è stato suo malgrado coinvolto nell’incidente.

Sara La Piana ha ammesso, sempre via Facebook, che lo scontro è derivato da una banale distrazione: «Stavo regolando il volume dell’autoradio – ha spiegato – e se non avessi allacciato la cintura di sicurezza ora non sarei qui. Tuttavia mi reputo fortunata, sebbene i dolori non manchino, perché sarebbe potuta finire molto peggio».

Lancia anche un appello: «Prestate attenzione quando siete in strada!». Un attimo di disattenzione che per poco non finisce in tragedia. La giovane viaggiava al volante della sua Fiat Cinquecento lungo la strada provinciale 136. Era diretta a Treviglio per raggiungere un’amica e con lei acquistare i biglietti del prossimo concerto di Max Pezzali. Nell’affrontare una curva, all’altezza dell’intersezione con via Redipuglia, ha regolato il volume della radio, perdendo il controllo dell’auto che ha invaso l’altra corsia, proprio mentre arrivava dalla direzione opposta una Bmw 530. L’impatto è stato violento: mentre l’uomo è uscito con le sue forze dall’auto, per estrarre Sara si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Le sue condizioni sono parse da subito preoccupanti, così il personale del 118 ha deciso di trasportare la ferita all’ospedale di Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA