Acqua nei sotterranei in ospedale - Video «No danni, grave strumentalizzazione»
Una foto dei sotterranei scattata venerdì 16 giugno

Acqua nei sotterranei in ospedale - Video
«No danni, grave strumentalizzazione»

«L’allarmismo creato dai consiglieri regionali grillini sull’allagamento dell’ospedale Papa Giovanni XXIII è assolutamente vergognoso e strumentale. Non c’è stato alcun disservizio, stiamo valutando l’ipotesi di querela». Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera in merito alle immagini sull’allagamento all’Ospedale di Bergamo diffuse dal M5S Lombardia.

«Le immagini diffuse dai grillini – ha spiegato l’assessore Gallera - si riferiscono alla notte del 4 giugno, quando l’intera zona a sud ovest di Bergamo è stata colpita da un eccezionale nubifragio le cui conseguenze sono state risolte nel giro di mezz’ora senza creare alcun tipo di disservizio. I fatti riportati dai grillini, altatamente costruiti per creare inutili allarmismi, dimostrano la totale mancanza di argomentazioni reali e serie nel tentativo di screditare e contestare l’eccellenza del Papa Giovanni XXIII».

«Verso l’una di notte del 4 giugno scorso – ha sottolineato il Direttore Generale dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo Carlo Nicora - un pluviale in uno dei corridoi sotterranei si è sganciato, a causa della pressione dell’acqua che non riusciva a defluire, come è successo in tutto il quartiere della città, con acqua che, invece di entrare, usciva dai tombini. Mezz’ora dopo, il guasto era riparato e alle 5 il trasporto pesante, le cosiddette tartarughe, erano regolarmente funzionanti. La rete dei sotterranei misura 6 mila metri quadri, l’incidente ha interessato un tratto di 3 metri, con 2/3 centimetri d’acqua per pochi minuti. I pazienti – ha concluso Nicora - e persino la stragrande maggioranza degli operatori non si sono neppure accorti dell’accaduto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA