Allagamenti su via delle Valli  Al via il cantiere per risolvere il problema

Allagamenti su via delle Valli
Al via il cantiere per risolvere il problema

Giovedì 7 settembre inizia l’intervento su via delle Valli per risolvere in modo definitivo il problema degli allagamenti che si verificano ormai da parecchio tempo in seguito a piogge intense.

Lo studio effettuato tramite video ispezioni ha verificato che le tubature esistenti sono idonee allo smaltimento delle acque piovane anche in caso di forti piogge; nel corso degli anni, tuttavia, le tubature sono state ostruite – in alcuni tratti anche completamente – dalle radici dei platani che crescono nell’aiuola spartitraffico della circonvallazione. Ciò determina una riduzione del passaggio delle acque piovane, causando fenomeni di rigurgito con conseguente allagamento della carreggiata.

Bergamo - La via delle Valli allagata

Bergamo - La via delle Valli allagata

Si è deciso dunque di intervenire tramite un’accurata pulizia delle tubazioni seguite da un intervento mediante la tecnica denominata “relining”: l’intervento, eseguito da un’impresa specializzata, consiste nell’inserimento di una guaina, delle stesse dimensioni della tubatura, in modo da rivestire internamente il tratto di tubatura da risanare. La tecnica del “relining” non rende necessario rimuovere i manufatti danneggiati, con un conseguente risparmio di tempo e impattando meno sul traffico della circonvallazione. Inoltre vi sarà, rispetto a un intervento tradizionale, anche un minor impatto dal punto di vista ambientale in quanto le alberature esistenti vengono salvaguardate.

CORDOLO DI VIA DELLE VALLI - INCROCIO PERICOLOSO SULLA SUPERSTRADA IN VIA POLA A BERGAMO - TRAFFICO

CORDOLO DI VIA DELLE VALLI - INCROCIO PERICOLOSO SULLA SUPERSTRADA IN VIA POLA A BERGAMO - TRAFFICO
(Foto by BEPPE BEDOLIS)

Contestualmente a questo intervento si procederà con la posa di barriere di protezione lungo l’aiuola spartitraffico e alla sistemazione delle cordonature che nel corso del tempo sono state scalzate dagli alberi. I lavori, dal costo di 950mila euro, avranno la durata di alcune settimane, ma incideranno in modo minimo sul traffico dell’area, proprio grazie alla metodologia di lavoro scelta: nel tratto compreso tra la Circonvallazione Plorzano/Largo Decorati al Valor Civile e via Monviso, in direzione casello autostradale, la carreggiata verrà ristretta mediante lo spostamento delle corsie, e verrà istituito il limite di velocità a 30km/h. «Interveniamo per risolvere in modo definitivo il problema dello scarico, o meglio del non-scarico, sul tratto di circonvallazione dopo il sovrappasso di Boccaleone, che da tanti anni in seguito a temporali si allaga causando rallentamenti ma soprattutto notevoli pericoli» spiega l’assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla”, «L’innovativa tecnica del relining non necessita di demolizioni stradali, e le corsie saranno non ridotte bensì spostate: gli impatti sulla viabilità saranno dunque ridotti».

La relazione tecnica dell’intervento è consultabile al seguente link: http://bit.ly/2wBJjm0
Qui il link del video dell’Assessore Brembilla: https://youtu.be/H_D9lce3Bog

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (10) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Paolo Milella scrive: 07-09-2017 - 00:10h
1.000 (mille !!!) contravvenzioni in un mese SOLO lungo le Mura (e se ne vantano sul giornale...). Questi soldi dove vanno a finire ? Poi non mi vengano a dire che non ci sono soldi per le strade....!!!
Licia Arsuffi scrive: 06-09-2017 - 22:46h
Giovedì 7 settembre??? Ma ci sono o ci fanno in comune?? Ah già come diceva l'assessore Brambilla in una recente intervista si sa ad agosto gli uffici hanno personale ridotto per ferie....
Paolo Milella scrive: 06-09-2017 - 22:38h
Sono anni che faccio presente il problema perché è da anni (decenni) che c'è questo stato di cose. Da bambino abitavo in via Delle Valli, proprio li, e la strada a lastroni di cemento era unica nei due sensi, quella che ora è a circolazione unica e si congiungeva con via Bianzana. Purtroppo in questi ultimi 30 anni non ho visto UN SOLO LAVORO su una strada che è obsoleta soprattutto per via delle fognature e delle piccolissime (e otturate...) prese di scarico ferme agli anni 50. Andavano bene allora, ora non più. Ho sollevato più volte il problema anche all'Eco ma...cestinato. Giusto fare i lavori nel periodo lavorativo ... oculato. In Città Alta invece la vita scorre molto bene...
renato dolci scrive: 06-09-2017 - 21:36h
ma perche non lavorare il mese di agosto? io ho lavorato tutto il mese e sono ancora vivo
Vedi tutti i commenti