«Bergamo fantastica, scegliete l’UniBg» I consigli degli studenti dall’estero

«Bergamo fantastica, scegliete l’UniBg»
I consigli degli studenti dall’estero

«Una fusione unica tra passato e presente, una città di rara bellezza, con una sede universitaria di livello mondiale». Sono solo tre dei motivi citati in un articolo pubblicato dal sito specializzato Masterstudies in cui l’autrice, Joanna Hughes, elenca le ragioni per iscriversi all’università di Bergamo.

Sono sempre di più gli studenti stranieri che scelgono l’UniBg non solo per i servizi offerti dall’università, ma anche per la qualità della vita di Bergamo. La percentuale di studenti stranieri infatti è pari al 5,8% contro una media di circa il 3,4%: in UniBg 1 studente su 4 segue un corso in lingua straniera e la percentuale di studenti stranieri è doppia dispetto a quella degli altri atenei italiani. Numeri che vengono confermati dall’articolo pubblicato su Masterstudies. Il primo motivo per studiare a Bergamo è che è una «fusione unica del passato e del presente». «È impossibile non amare le antiche mura veneziane che dividono la vecchia Alta Città e la parte bassa di Bergamo. E ogni volta che le si passa, mi piace ancora questa bella vista come la prima volta» – racconta l’ex studentessa Anna Kharina.

Il secondo motivo? E’ situata in una posizione centrale per visitare l’Italia. «120 mila persone, città accogliete e cosmopolita, inserita nel panorama delle Alpi. Non è inaccessibile: oltre a stazioni di autobus e treni, Bergamo ha anche un aeroporto, base di partenza incredibile per gli studenti internazionali che desiderano viaggiare».

La terza motivazione è ancor più poetica: «Una città di rara bellezza». «Da un incantevole mix di architettura medievale e rinascimentale nel cuore della città vecchia, la piazza Vecchia, al piccolo villaggio collinare di San Vigilio, si possono trovare sorprendenti vedute ovunque si guardi. La chiesa di Santa Maria Maggiore, la Rocca, la Cittadella e il Teatro Donizetti sono solo una manciata di abbondanza di cose mozzafiato da vedere a Bergamo».

Il quarto motivo riguarda tutta la Lombardia. «La Commissione europea ha recentemente annunciato l’importante ruolo svolto dalla Lombardia nella promozione del progresso scientifico e tecnologico attraverso un impegno nella ricerca e nell’innovazione . Ciò lo ha reso una delle prime regioni europee di produzione e leader in molte altre industrie, tra cui l’agro-alimentare, l’aerospaziale, la scienza della vita, gli ambienti di vita, le comunità intelligenti, la mobilità, la chimica verde, l’energia, l’ambiente, la costruzione e l’intelligenza fabbriche. Se stai cercando di studiare e vivere in una cultura dinamica all’avanguardia dell’innovazione, pensa a Bergamo».

L’ultima ragione, forse la più scontata per uno studente, è che Bergamo è sede di «un’università di livello mondiale». «Ha avuto un importante riconoscimento nella “Classifiche Young University” del Times Higher Education (2017). Questa università dispone di tre campus principali che comprendono sette dipartimenti: il Campus di Economia e Diritto e il Campus delle Scienze Umane si trovano nel centro di Bergamo Medioevale superiore, mentre il Campus di Ingegneria si trova nella vicina zona industriale di Dalmine. Curriculum multidisciplinare, ambiente accogliente e costo della vita accessibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA