Comprendere 4 lingue in parallelo In Università si può. Corso aperto a tutti

Comprendere 4 lingue in parallelo
In Università si può. Corso aperto a tutti

Il corso ha come obiettivo lo sviluppo della comprensione simultanea di testi scritti in portoghese, spagnolo, catalano e francese è disegnato per assoluti principianti.

Al via il 2 maggio la sesta edizione del corso di Intercomprensione di Lingue Romanze organizzato dal Centro Competenza Lingue dell’Università degli Studi di Bergamo. Dopo il successo delle precedenti edizioni, l’Università rinnova l’opportunità di ampliare la propria formazione al plurilinguismo attraverso un approccio innovativo alle lingue neolatine. Il corso, disegnato per assoluti principianti, ha come obiettivo lo sviluppo della comprensione simultanea di testi scritti in portoghese, spagnolo, catalano e francese, raggiungendo un livello intermedio di competenza ricettiva (livello B1 del Quadro di Riferimento Europeo per le Lingue). Attraverso l’applicazione del metodo EuRom, internazionalmente riconosciuto, e l’integrazione sperimentale di sessioni di lavoro con materiali online, un docente specializzato guiderà gli studenti nel percorso di attivazione e ‘allenamento’ delle strategie che sottostanno i processi di comprensione, applicandole su tutte le quattro lingue straniere.

L’intercomprensione è una forma di comunicazione in cui ciascuno usa la propria lingua e capisce quella dell’altro. È anche una metodologia che consente di sviluppare e affinare strategie individuali di comprensione e applicarle efficacemente a più̀ lingue della stessa famiglia linguistica, creando continui ponti tra queste e privilegiando il confronto interlinguistico. Di norma, ci si avvicina all’intercomprensione attraverso il lavoro sulla lingua scritta. EuRom è uno dei metodi di più conosciuti che permette a parlanti italofoni di sviluppare la comprensione di testi in 4 lingue romanze: catalano, francese, portoghese, spagnolo. Il percorso alterna fasi di contatto con i testi a momenti di elaborazione (globale e analitica) tra pari e di confronto in plenaria. Gli incontri sono guidati da un docente-tecnico, specializzato nel metodo.

Il corso si rivolge a persone con una competenza nulla o iniziale nelle quattro lingue proposte. L’obiettivo è il raggiungimento di un livello intermedio di competenza ricettiva scritta (B1 del Quadro di Riferimento Europeo per le Lingue) in tutte e quattro le lingue sopracitate. Il corso, organizzato dal Centro Competenza Lingue (CCL) dell’Università di Bergamo, inizierà il 2 maggio per una durata di 12 incontri che si terranno nella sede di via dei Caniana tutti i martedì e giovedì dalle 18 alle 20.30. Le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento del numero massimo di 20 iscritti, il corso sarà attivato con un minimo di 15 partecipanti. Il corso è riconosciuto dal MIUR e fruibile dai beneficiari del ’Bonus Renzi’ e riconosciuti dal Ministero: le Università sono ’Soggetti di per sé qualificati per la formazione del personale della scuola’ Direttiva del Miur n. 90/2003 Art. 1, comma 2. Per informazioni sul metodo EuRom: www.eurom5.com. Per informazioni sul corso rivolgersi alla segreteria del corso corso.intercomprensione@unibg.it - www.unibg.it/ccl.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Mirko Locatelli scrive: 21-04-2017 - 18:04h
Dove lavoro io dovrebbero organizzare un corso per la comprensione basilare dell'italiano.
Damiano Valoti scrive: 22-04-2017 - 08:08h
Tranquillo che lo faranno: lo paga lei e gli altri contribuenti, mica gli insegnanti o gli allievi!!!