Esame sulla ferita che ha ucciso Daniela  La coltellata frena l’ipotesi serial killer

Esame sulla ferita che ha ucciso Daniela
La coltellata frena l’ipotesi serial killer

Presto per trarre conclusioni, ma alcuni dettagli sulla dinamica dei due delitti sembrano frenare l’ipotesi che dietro la morte della professoressa Gianna Del Gaudio, a Seriate, e della manager Daniela Roveri, a Colognola, ci sia la stessa mano, quella di un serial killer.

Stando alle indiscrezioni che emergono dall’indagine sull’omicidio di via Keplero, infatti, la coltellata inferta dall’assassino al collo di Daniela Roveri avrebbe una traiettoria inusuale. Sarebbe il fendente di un destrorso che aggredisce la donna alle spalle, ma che infligge un taglio da destra verso sinistra e non viceversa (come sarebbe più naturale). Resta da capire se la manovra sia il frutto di un addestramento o se chi ha ucciso Daniela si sia trovato ad agire così per circostanze fortuite.

Quelli sulla tipologia della ferita non sono dettagli da poco, perché proprio su queste angolature avrà modo di resistere o scivolare via del tutto l’ipotesi del serial killer.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 11 gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (2) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
big.wolf085
Luca Ronchi scrive: 11-01-2017 - 08:32h
Non per fare il fenomeno, ma io è da 15 giorni che scrivo di aprire la pista "vicino di casa". Se vedo un estraneo alle 20,30 lo dico alla Polizia, ma se incontro il mio vicino di casa, cosa dovrei riferire di uno che vedo tutti i giorni? A buon intenditor.. E poi il cellulare nel raggio di 500mt. Mi sa che ce l'ha ancora nel cassetto di casa sua e tra un po' lo butterà via.
Bruno D'Intorni scrive: 11-01-2017 - 19:52h
Ma gli investigatori non l'hanno ancora chiamata per ringraziarla dell'indicazione? Loro non c'erano arrivati, aspettavano Lei.
big.wolf085
Luca Ronchi scrive: 11-01-2017 - 06:02h
Comparazione inutile, non ci perderei un secondo su questa cosa, mentre attenzione ad una persona molto vicina di casa di Daniela. Mi sorge il dubbio che se non è stato ripreso dalle telecamere e il cellulare è restato nell'arco di 500mt potrebbe essere uno che abitava nello stesso complesso condominiale.