Gli «scrigni» con le mozzarelline Ottimi come antipasto o secondo
Ecco uno «scrigno» con mozzarellina e prosciutto: gustosa ricetta, ottima sia come antipasto che come secondo piatto

Gli «scrigni» con le mozzarelline
Ottimi come antipasto o secondo

Questa settimana una ricetta semplice e gustosa, che abbiamo ribattezzato «scrigni» di mozzarelline. Gli ingredienti sono facilmente reperibili nel frigorifero di tutte le famiglie. Per la preparazione ci vuole un po’ di tempo: un’ora in frigo dopo la preparazione e poi un quarto d’ora in forno. Ma ne vale la pena. E i costi sono contenuti

Questa settimana proponiamo una ricetta (quasi perfetta) semplice e gustosa, che abbiamo ribattezzato «scrigni» di mozzarelline. Gli ingredienti sono facilmente reperibili nel frigorifero di tutte le famiglie. Per la preparazione ci vuole un po’ di tempo: un’ora in frigo dopo la preparazione degli «scrigni» e poi un quarto d’ora in forno. I costi sono contenuti.

Ecco l’elenco degli ingredienti per 4 scrigni:
- 4 fette di pancarré
- un etto di prosciutto cotto
- 4 mozzarelline
- farina 00
- due uova
- pangrattato qb
- sale qb
Servono inoltre i seguenti accessori:
- mattarello
- pellicola trasparente

Ed ecco la procedura per la preparazione:
Per prima cosa assottigliate con il mattarello le fette di pancarré, dopo averle collocate al centro di un pezzo di pellicola trasparente. Poi piazzateci sopra una fetta di prosciutto e, al centro, una mozzarellina.

Il pancarré va assottigliato con il mattarello e poi ci vanno collocati sopra il prosciutto e la mozzarellina

Il pancarré va assottigliato con il mattarello e poi ci vanno collocati sopra il prosciutto e la mozzarellina

Dopodiché richiudete il pancarré, dandogli una forma rotonda e avvolgendolo con la pellicola. A questo punto fate riposare per un’ora in frigo gli «scrigni».

Inzuppate quindi gli «scrigni» nella farina 00, nell’uovo sbattuto (che va leggermente salato) e nel pangrattato. Infine fate cuocere per 15 minuti a 180 gradi nel forno preriscaldato (su una teglia con cartaforno) e servite.

Ecco come appare lo «scrigno» poco prima di essere messo a cuocere nel forno

Ecco come appare lo «scrigno» poco prima di essere messo a cuocere nel forno

Ricordiamo che la «Ricetta (quasi) perfetta» la trovate aggiornata tutti i sabati su L’Eco di Bergamo in edicola (nelle pagine dell’Agenda), mentre sul nostro sito l’aggiornamento avviene il sabato.

Clicca qui per leggere tutte le precedenti «Ricette (quasi) perfette»

© RIPRODUZIONE RISERVATA