Il Natale solidale di «Affidati alla stella» Musica e abbraccio dei missionari

Il Natale solidale di «Affidati alla stella»
Musica e abbraccio dei missionari

Il Concerto di Natale torna anche quest’anno a risuonare nella basilica di Sant’Alessandro in Colonna per sostenere i progetti missionari legati alla campagna di Natale 2017. Grazie al lavoro del Centro missionario diocesano, di Ascom Bergamo e dell’associazione Il Telaio della missione la proposta musicale sarà ancora una volta il clou del programma di iniziative legate alla campagna di solidarietà «Affidati alla stella».

Sabato 16 dicembre alle 21 circa 130 elementi, fra coro e orchestra daranno vita a un’esibizione musicale di alta qualità. Come ogni anno il Concerto sarà l’occasione per la consegna del Premio Papa Giovanni a tre missionari bergamaschi. I nomi di Teresina Caffi, don Giovanni Gambirasio e Ivo Lazzaroni sono stati annunciati ieri dal vicario generale monsignor Davide Pelucchi durante la conferenza stampa nella sede del Centro missionario. Saranno quindi una religiosa, un sacerdote e un laico a ricevere dalle mani del vescovo Francesco Beschi il premio come riconoscimento del loro servizio speso in terra di missione. Teresina Caffi, di Pradalunga, è missionaria Saveriana ed esperta biblista. È personalità di spicco nel panorama missionario per le riflessioni bibliche proposte a convegno di livello nazionale. Divide la sua vita tra l’Italia e il Congo. Don Gambirasio, 72 anni, nativo della parrocchia di Redona, è in Costa d’Avorio dal 1984. Ivo Lazzaroni, nativo di Cusio, dopo aver lavorato in Bergamasca come cuoco ha conosciuto i Missionari della Consolata e con loro è partito nel 2007 per la Repubblica Democratica del Congo. «Le loro storie e la loro testimonianza – ha detto monsignor Pelucchi – rendono bella la Chiesa». Alla conferenza stampa era presente anche Emilio Bellingardi, direttore generale di Sacbo, azienda che - insieme ad altre realtà territoriali – sostiene la Campagna di Natale.

«In aeroporto ho visto partire tanti missionari e ho visto i loro sguardi che ci dicono che non dobbiamo perdere la speranza. Le loro storie ci dimostrano che è sempre possibile ricominciare. La presenza in aeroporto della Campagna “Affidati alla stella” è importante perché ci ricorda che spesso partire significa anche andare a portare speranza a chi sta lontano». In conferenza stampa è intervenuto anche Emanuele Beschi, direttore del Conservatorio Donizetti, che ha presentato il programma del concerto del 16 dicembre, composto da due parti, una di stampo più classico con l’esecuzione di brani di Charpentier, Corelli e Mozart e una legata alla tradizione natalizia con il gran finale del medley «A Christmas festival». Ad esibirsi in basilica saranno i musicisti dell’Orchestra sinfonica del Conservatorio Donizetti, il coro di voci bianche e giovanili «Gli Harmonici» e l’Ensemble vocale femminile «I Piccoli Musici» diretti dal Maestro Christian Serazzi. Direttori di coro sono Mario Mora e Fabio Alberti. Cinquantasei i musicisti che saliranno sul palco e circa ottanta gli elementi complessivi dei due cori. La partecipazione al concerto vede la formula a biglietto d’invito ritirabile presso il Centro missionario diocesano con un contributo libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA