#iosonogiacomo sul Sentierone Volti e parole sulla malattia mentale

#iosonogiacomo sul Sentierone
Volti e parole sulla malattia mentale

Dall’11 al 17 marzo sarà possibile visitare la mostra conclusiva di #iosonogiacomo sul Sentierone di Bergamo. Questa campagna ha permesso di raccontare il disagio psichico, di svelarne volti e parole, di far crescere vicinanza ed empatia nei confronti delle persone che soffrono di malattia mentale.

Una mostra per raccontare la prima vera campagna condivisa da tutto il Gruppo Aeper: ha rappresentato il tentativo di raccontare una parte significativa della cultura e del lavoro delle realtà del gruppo, con l’obiettivo ambizioso ma necessario di portare l’attenzione sul tema della malattia mentale.

ma

ma
(Foto by Fabiana Tinaglia)

È stata una grande sfida per la delicatezza del tema affrontato, per l’esposizione sui mass media, per il coinvolgimento reale di un intero territorio. Le oltre 180 persone che hanno voluto far parte di questo importante progetto di sensibilizzazione, hanno riconosciuto l’urgenza di affrontare il tema della salute mentale come questione che oggi ci riguarda tutti, purtroppo, sempre più da vicino. Ognuno di loro ha contribuito concretamente alla diffusione di questo messaggio, dei temi e dei progetti legati ad #iosonogiacomo.

#iosonogiacomo volge al termine!Un campagna lunga più di un anno che ci ha appassionati e riempiti di orgoglio, si...

Pubblicato da iosonogiacomo su Martedì 8 marzo 2016

La mostra sul Sentierone

La mostra sul Sentierone

Hanno prestato il proprio volto alla campagna: Elena Carnevali Senatrice del Pd, Giorgio Gori Sindaco di Bergamo, Maria Carolina Marchesi Assessore alle Politiche sociali, Loredana Poli Assessore all’Istruzione, sport e tempo libero, e i consiglieri Roberto Amaddeo, Niccolò Carretta, Fabio Fracassi, Alessandra Gallone e Denise Nespoli. E poi l’attore Omar Fantini, il calciatore Cristian Raimondi, la pedagogista Francesca Valla (Tata Francesca) e i giornalisti delle testate locali: Andrea Valesini, Dino Nikpalj, Fabiana Tinaglia, Omar Serantoni e Isaia Invernizzi de L’Eco di Bergamo, Sergio Agazzi del Corriere della Sera, Max Pavan di Bergamo Tv.

Grazie alla collaborazione con la Scuola d’Arte Andrea Fantoni di Bergamo è stato realizzato un percorso con più di 120 studenti e diversi professori: i ragazzi/e hanno conosciuto da vicino progetti dell’Area Salute Mentale di Aeper e si sono interrogati sul tema del disagio psichico per farne arte.

La campagna è scesa in campo durante le partite della BergamoBasket 2014, è stata invitata a partecipare a concerti ed eventi teatrali tutti targati #iosonogiacomo e #vadomattoX… l’arte, la musica, lo sport… Attorno alla pagina Facebook si è raccolta una community di circa 2200 persone; alcune di queste le abbiamo poi incontrate durante gli eventi e sono diventate parte delgruppo di volontari di #iosonogiacomo.

Alla campagna Aeper ha dedicato la propria Festa di Prima Estate e il dono natalizio «Il pane di Natale». La campagna è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione della Comunità Bergamasca. Le foto della campagna sono di Emanuela Colombo, la realizzazione grafica è dell’Agenzia di comunicazione NokNok, le foto dei backstage e degli eventi sono di Sergio Agazzi. Il fotografo Mario Rota ha invece fotografato utenti e progetti di Aeper e ha condotto un laboratorio fotografico presso la nostra comunità Villa Fiorita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare