Ladro sul bus a caccia di smartphone «Forse travestito da finto studente»

Ladro sul bus a caccia di smartphone
«Forse travestito da finto studente»

Furti a raffica sulla linea 7. La denuncia di un genitore: «Vittime diversi compagni di classe di mia figlia».

«Non c’era nessuna faccia strana sul bus: soltanto tantissimi studenti, tutti con lo zaino. E forse tra loro c’era anche un finto studente, qualcuno che si aggira con lo zainetto sulle spalle per non dare nell’occhio e, approfittando della calca alla fermata davanti a scuola, infila la mano nelle tasche degli altri studenti, quelli veri, per rubare il loro smartphone». Il racconto è del papà di una ragazzina di 14 anni, l’ultima in ordine di tempo a essere derubata la mattina sull’autobus che la porta a scuola, all’istituto professionale di via Gleno.

La linea è la 7: «Noi abitiamo in valle Seriana – racconta il genitore – e tutte le mattine mia figlia prende il tram e poi, dalle Autolinee, sale sulla linea 7 dell’Atb e raggiunge via Gleno. Martedì mattina era certa di avere il suo iPhone 5 quando era salita, perché lo aveva guardato più volte. Lo ha poi infilato in tasca ed è scesa. Appena giù dall’autobus, si è accorta che non l’aveva più». A quel punto la studentessa è entrata in classe e ha appreso che diversi altri suoi compagni di scuola avevano subito lo stesso genere di furto nelle ultime settimane, a partire dall’inizio delle lezioni a settembre.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 12 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA