Le bici ritrovate (e non reclamate)? «Palafrizzoni le metta all’asta»

Le bici ritrovate (e non reclamate)?
«Palafrizzoni le metta all’asta»

La proposta di Andrea Tremaglia, capogruppo di Fratelli d’Italia

«Predisporre, con cadenza regolare, un’asta delle biciclette rubate che vengono ritrovate dal Comune»: è la proposta contenuta in un ordine del giorno presentato da Andrea Tremaglia, capogruppo di Fratelli d’Italia, per venire incontro ai cittadini e garantire un piccolo guadagno al Comune. «Ogni anno il Comune e le Forze dell’Ordine rinvengono molte bici abbandonate o rubate. A volte è possibile risalire al proprietario, ma in molti casi le bici non vengono rivendicate e diventano di proprietà del Comune, che le tiene in deposito», spiega Tremaglia.

«Credo allora che sarebbe di buon senso prevedere regolarmente una vendita con asta pubblica delle biciclette utilizzabili ancora in giacenza. Questo permetterebbe di svuotare i depositi e realizzare un piccolo guadagno. Molti comuni in tutta Italia già lo fanno». Per Tremaglia «pubblicizzare l’iniziativa specialmente a chi denuncia il furto della bici potrebbe aiutare quanti subiscono questi episodi antipatici e incoraggiare chi non lo fa già a muoversi, se lo desidera, in bicicletta. Sarebbe poi bello pensare di destinare i soldi raccolti ad iniziative per la promozione della sicurezza stradale, soprattutto nei confronti dei ciclisti. Spero che l’Amminstrazione sottoscriva questa iniziativa, perché credo sia costruttiva e che i cittadini la accoglierebbero con favore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (4) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
GiuseppePezzotta scrive: 19-05-2017 - 21:50h
se mettono all'asta quella in primo piano nella foto, dubito che troveranno degli acquirenti (eccezion fatta per i ladri delle ruote e della sella si intende!)!!!!
bricyx
Carmine Cesare scrive: 19-05-2017 - 21:12h
Ammettiamo che vengono scoperti questi ladri di bici insieme ai lorocapi bande, qualcuno mi sa dire con quale accusa ed eventuale pena verrebbero condannati Lo Stato fa fatica a condannare persone accusate di omicidi vari come fa a codonnare un ladro di bici grazie e buonlavoro a tutti
Luca Santi scrive: 20-05-2017 - 02:54h
furto
mauro rossi scrive: 19-05-2017 - 14:44h
Perchè no?..se nessuno le reclama piuttosto che buttarle via.
attilio canali scrive: 19-05-2017 - 14:05h
Forse sarebbe meglio,creare una città più sicura, dove un cittadino può lasciare la propria bicicletta (anche senza catenaccio) sicuro di poterla ritrovare. Invece assistiamo giornalmente a numerosi furti di biciclette, o a parti di esse, o a biciclette di scarso valore commerciale (anche a Bergamo centro). Forse sarebbe meglio anzichè curare la vendita all'asta delle biciclette, curare maggiormente la delinquenza, onde evitare i furti delle biciclette.
gustavo previtali scrive: 19-05-2017 - 16:57h
E perseguire i ricettatori, senza dei quali i ladri hanno meno possibilità di smercio. Sarebbe possibile allestire bici civetta per raggiungere i luoghi della ricettazione e beccarli con le mani nel sacco?
Graziano Rosponi scrive: 19-05-2017 - 18:23h
Canali, avevo sette anni, in piena era fascista, quando a mio padre hanno rubato la bicicletta posteggiata nell'androne di casa con tanto di lucchetto e portone chiuso.