Mercatanti, oltre 150 mila persone Battuto il record dell’anno scorso
Folla sul Sentierone domenica (Foto by Colleoni)

Mercatanti, oltre 150 mila persone
Battuto il record dell’anno scorso

Successo per la manifestazione dedicata al gusto e all’artigianato che nel fine settimana ha portato sul Sentierone 120 stand da 18 nazioni e 13 regioni italiane.

Nonostante il tempo incerto della domenica autunnale, anche nell’ultima giornata tantissima gente ha preso d’assalto gli stand della manifestazione «Mercatanti in Fiera», che ha preso il via il 6 ottobre e si conclude alle 20 di domenica 9 ottobre. Secondo le prime stime, è stato superato il «tetto» delle 150 mila persone registrato lo scorso anno: si tratta dunque di un nuovo record. Soddisfazione dagli organizzatori di Promozioni Confesercenti che, in collaborazione con il Comune di Bergamo, hanno proposto anche quest’anno la kermesse giunta ormai alla 15esima edizione. Un appuntamento entrato nella tradizione dei grandi eventi bergamaschi: nata nel ’99, inizialmente aveva cadenza biennale, ma il grande successo riscontrato rese inevitabile il passaggio a una cadenza annuale. Dall’anno scorso la rassegna dura quattro giorni, per consentire a bergamaschi e turisti di gustarsi senza fretta le più gustose specialità europee.

Sul Sentierone sono arrivati venditori ambulanti provenienti tra gli altri da Spagna, Francia, Inghilterra, Germania, Austria, Olanda, Belgio, Irlanda, Grecia, Russia, Ungheria e Polonia. I sapori europei sono stati accompagnati anche dalle specialità regionali italiane e bergamasche in particolare. L’evento quest’anno vanta una collaborazione importante, quella con il progetto Erg, «East Lombardy. Regione europea della gastronomia 2017». E il pubblico a risposto: migliaia di persone in centro, con qualche inevitabile ripercussione sul traffico.

Tanta gente sul Sentierone

Tanta gente sul Sentierone
(Foto by Colleoni)

Traffico in centro

Traffico in centro
(Foto by Colleoni)

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (5) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Giovanni Viviani scrive: 10-10-2016 - 15:00h
Quanta bella gente in centro, mi ricorda la Bergamo di qualche lustro fa'..., piuttosto che escano dalla citta' ...un bel segnale....Per evitare polemiche sarebbe da dare in primis anche alle attivita' cittadine la possibilità di partecipare come espositori??????
abacab14.6561681529
Armando Patafrunzi scrive: 10-10-2016 - 23:58h
Io la pizza l'ho presa allo stand del pizzaiolo di Redona, quello vicino alla chiesa.
marco Atala scrive: 09-10-2016 - 23:23h
Prezzi esagerati!una paella e un bicchiere piccolo di sangria 14 euro ma siete fuori??
SergioGervasutti
Sergio Gervasutti scrive: 09-10-2016 - 22:53h
150000 persone hanno perso una buona occasione per starsene a casa o in mezzo alla Natura e rilassarsi pero' hanno incrementato il pil
GianpieroDeAngeli
Gianpiero De Angeli scrive: 10-10-2016 - 07:11h
No no, meglio così sennò sai cosa rimaneva della natura. ...
mila zinetti scrive: 10-10-2016 - 08:27h
ooooh ma che lagna...ma uno potrà fare quel che gli pare??e poi, le bellezze della natura sono sempre qui intorno a noi...se ci vanno scaglionati durante gli altri 51 week end dell'anno a lei cosa cambia??
Michele Leone scrive: 10-10-2016 - 09:39h
Gervasutti spero che tu sia rimasto a casa e con te quelli che la pensano al tuo modo. Così da non rovinare il bel clima che si crea in città in occasione di queste manifestazioni
ivan agustoni scrive: 09-10-2016 - 20:43h
Oltre le norme igienico sanitarie che ( prezzi) sarà stato pure un polletto EUROPEO ma quello italiano alla sagra del mio paese costa molto di meno !!!!!
mila zinetti scrive: 10-10-2016 - 08:28h
ma nessuno prendeva per il collo nessuno ....e poi non c'è solo cibo!
Vedi tutti i commenti