Palafrizzoni, i conti tornano Più fondi al sociale, bene gli oneri

Palafrizzoni, i conti tornano
Più fondi al sociale, bene gli oneri

Equilibri di bilancio confermati: è quanto emerge dalle «verifica degli equilibri di bilancio 2017» approvate dalla Giunta comunale nei giorni scorsi e che ora saranno al vaglio della Commissione consiliare e del Consiglio Comunale.

Una buona notizia che conferma la solidità del bilancio del Comune di Bergamo, che registra delle novità a qualche mese dall’approvazione del documento preventivo. La conferma degli equilibri arriva con maggiori richieste dal lato delle spese, con + 600mila euro nel capitolo socio-educativo di spesa corrente (spiccano i 250mila euro per i minori in comunità e i 130mila euro per i contributi alle rette per le Residenze Sanitarie Assistenziali). Complessivamente le spese correnti crescono di 1,73 milioni di euro, di cui 1,3 di competenza comunale, mentre 413mila euro sono spese finalizzate, ovvero con una copertura che viene da bandi o finanziamenti di altri enti.

Diverse le novità anche sul lato entrate di parte corrente (che riequlibrano in toto le maggiori spese): il Comune di Bergamo incassa il contributo statale di 210mila euro per i «minori non accompagnati», 61mila euro per il rimborso spese giudiziarie e ben 550mila euro dalla Provincia di Bergamo a copertura degli anticipi sul biennio 2014-2016 per i servizi di trasporto degli studenti disabili. Le entrate tributarie seguono un trend in linea con le previsioni, mentre buone notizie vengono dal dividendo A2A, che immette nelle casse comunali 300mila euro in più rispetto allo storico.

Per quello che riguarda le spese della parte in conto capitale, si registrano 800mila euro in più di spesa per l’acquisto di arredi, veicoli per la protezione civile, attrezzature per l’Accademia di Belle Arti Carrara e per la manutenzione di alcuni spazi verdi. Complessivamente la spesa cresce di 1,38 mln di euro, di questi quasi 600mila euro sono spese finalizzate. Il Comune apposta 1,4 mln di avanzo di gestione.

Sergio Gandi

Sergio Gandi

Alcuni segnali interessanti anche dall’andamento delle fonti di finanziamento: mentre le alienazioni segnano una certa lentezza (ma con la consapevolezza che parecchio potrebbe muoversi dalla cessione dello Stadio e della ex Caserma Montelungo), gli oneri di urbanizzazione sono già a quota 2,6 milioni di euro e c’è pertanto ottimismo che si possa centrare la previsione di 4 milioni di euro nel 2017. Infine dal bando periferie entreranno nelle casse del Comune ben 5 milioni di euro entro il 2017, prima tranche del contributo di 18 milioni di euro vinto con il progetto zLegami Urbani».

«L’Amministrazione copre con contributi e dividendi le maggiori spese in parte corrente e con l’avanzo di gestione le maggiori spese in conto capitale – spiega il vicesindaco Sergio Gandi – confermando quindi gli obiettivi che ci siamo dati in fase di approvazione del bilancio preventivo. Si registrano segnali positivi che dimostrano quanto la previsione di un anno sostanzialmente positivo possa essere confermata dopo il primo semestre 2017. Non posso che ringraziare gli uffici del Comune di Bergamo del lavoro svolto fin qui. Reputo infine insoddisfacente la quota di rimborso da parte dello Stato delle spese giudiziarie: su questo fronte non intendiamo però mollare e continueremo a lavorare per vederci riconosciuto ciò che ci spetta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (3) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
giorgio locatelli scrive: 18-07-2017 - 01:17h
La peggior amministrazione di sempre. Che strazio!
massimo fattori scrive: 18-07-2017 - 08:04h
sig. Locatelli, è vero che si può sempre migliorare, ma davanti ai fatti bisognerebbe essere un poco più obbiettivi: un esempio quale amministrazione ha risolto il problema stadio? quante amministrazioni precedenti ci avevano provato senza risultati? questi sono fatti non parole...
Licia Arsuffi scrive: 22-07-2017 - 15:37h
sig. Fattori che vendere lo stadio significa risolvere il problema stadio lo vada a dire a chi ci abita di fronte...
massimo fattori scrive: 17-07-2017 - 21:27h
bisogna essere obbiettivi: si vedono i risultati di una buona amministrazione
Licia Arsuffi scrive: 17-07-2017 - 22:16h
si vedono i risultati di una amministrazione che fa poco...tagli al verde pubblico inesistenti, manutenzione strade e marciapiedi idem...per non parlare dei tombini perennemente ostruiti e che nessuno pulisce. Io forse sarò (molto) delusa ma tutta questa 'buona amministrazione' non la vedo, soprattutto nelle periferie
Andrea Pagina scrive: 19-07-2017 - 10:35h
La questione del verde pubblico è un problema di appalti e di burocrazia (che si sta risolvendo), in seguito al fallimento della ditta che si era aggiudicata la gara, non di mancanza di fondi. Strade, tombini e marciapiedi non vedo un cambio di passo esagerato (anche se le piazze riqualificate, borgo palazzo risistemato e altre cosette si vedono), ma nemmeno un peggioramento...
Licia Arsuffi scrive: 22-07-2017 - 15:43h
sig. Pagina a Valtesse dove abito è da metà maggio che ogni volta che piove il tratto di circonvallazione fra il rondò del monterosso e l'intersezione con via Ruggeri si allaga in più punti con pozze pericolose. Se si passa a strada asciutta di vedono i tombini a bordo strada completamente ostruiti...sono così da mesi! è fallita la ditta anche per questo tipo di lavoro? una volta i comuni avevano la figura dello 'stradino' ora si viaggia solo ad appalti sub-appalti etc etc e l'incuria avanza!
Andrea Pagina scrive: 19-09-2017 - 16:19h
Su Valtesse non so nulla, pertanto non mi esprimo. È stato criticato un aspetto su cui sono informato e mi pare di avere dato una spiegazione esauriente. Lei ha provato a segnalare la cosa all'assessore competente? Io l'ho fatto per una questione riguardante l'ATB e ho ricevuto risposta dopo due giorni, mentre dopo due settimane il problema è stato risolto...
Gianfrancesco Ruggeri scrive: 17-07-2017 - 19:47h
bella forza con l'imu che ha l'aliquota massima, veniamo spennati ben bene e ci mancherebbero che i conti non tornano...