Pronti per i Mercatanti? Al via giovedì Niente bevande in contenitori di vetro

Pronti per i Mercatanti? Al via giovedì
Niente bevande in contenitori di vetro

Divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro in Piazza Matteotti, Sentierone, Largo Gavazzeni, Piazzetta Piave e Piazza Vittorio Veneto.

Ormai una regola fissa durante manifestazioni di piazza. E così, dalle ore 12 del 14 settembre alle ore 24 del 17 settembre, in occasione della manifestazione Mercatanti in Fiera, il Comune di Bergamo ha emanato un’apposita ordinanza.

«per esigenze di pubblico interesse e a tutela dell’incolumità pubblica», tenendo in considerazione la numerosa partecipazione di cittadini prevista all’evento. Non potranno essere vendute o detenute bevande in contenitori di vetro, ma solo in contenitori di plastica (nel caso di bottigliette, queste dovranno essere vendute senza tappo). La violazione dell’ordinanza comporta una sanzione di 500 euro.

Arrivano infatti in centro giovedì i tanto amati e attesi Mercatanti in Fiera: siamo alla sediceiìsima edizione della rassegna che porterà sul Sentierone le specialità gastronomiche e artigianali di tutta Europa. L’evento, anticipato per non sovrapporsi al G7 dell’Agricoltura previsto in città a metà ottobre, vedrà la partecipazione di 125 stand provenienti da 18 Paesi, da 13 regioni italiane e da tutta la provincia, con realtà locali che offriranno i piatti tipici della cucina bergamasca.

Tra le novità più significative, un viaggio nella cucina africana grazie ai piatti del ristorante eritreo Dahlak di via Borgo Palazzo e la presenza di stand che proporranno per la prima volta gli arrosticini abruzzesi, la birra scozzese, la mostarda, i prodotti e i vini dell’Oltrepò pavese, il fish and chips, le specialità della Valdichiana e gli gnocchi ripieni della trattoria Moro di Albino. Oltre al cibo non mancheranno anche proposte artigianali uniche, come un banco dedicato esclusivamente ai ventagli. «Sarà una festa per tutti – sottolineano Giulio Zambelli e Cesare Rossi, presidente e direttore di Promozioni Confesercenti – e un evento che chiuderà l’estate bergamasca. Le ricadute positive non saranno solo per i visitatori ma anche per gli operatori commerciali e per il settore ricettivo che, nei giorni di festa, auspichiamo possano registrare anche loro numeri record. Il nostro obiettivo, se il tempo sarà clemente, è confermare le 150 mila presenze del 2016».

Oltre all’offerta gastronomica, grande attenzione è stata data dagli organizzatori alla sicurezza. Lungo il Sentierone verranno infatti posizionati ai varchi di accesso 20 plinti di cemento dal peso di 25 quintali l’uno, presidiati da una trentina di steward che garantiranno la sorveglianza nell’area espositiva e che, negli orari di maggiore afflusso, potrebbe essere completamente chiusa al traffico dai Propilei fino a tutta via Roma. «L’attenzione sarà altissima – garantisce l’assessore alla Sicurezza Sergio Gandi – e, come già successo con la Donizetti Night e i Venerdì del Borgo, sarà vietata la vendita e l’asporto di qualsiasi contenitore in vetro. La sicurezza sarà garantita, ma non mancherà anche la bellezza: i plinti di cemento saranno infatti decorati dal vivo da sei giovani artisti di Square World e saranno messi a disposizione del Comune per iniziative future».

Come da tradizione, a Mercatanti ci sarà spazio anche per la solidarietà con il progetto «Cuore di Vino» dell’associazione Voce e Persona onlus che, grazie al supporto di Italian Wine Food di Emilio Baldoni, Confesercenti, Anva Bergamo, Seminario Veronelli e Tresoldi, e al sostegno di diverse aziende vitivinicole di tutta Italia, sosterrà l’attività del proprio Coro polifonico con la vendita diretta di preziose bottiglie di vino in un punto allestito poco al di fuori dell’area della manifestazione. Il progetto continuerà il 23 novembre con una cena solidale curata dal team del Seminario Veronelli alla tenuta Casa Virginia di Villa d’Almè: tutti i dettagli saranno resi noti dall’associazione e dal Seminario Veronelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA