Scuola, la Cisl tira le somme «Mancano insegnanti di sostegno»

Scuola, la Cisl tira le somme
«Mancano insegnanti di sostegno»

Nella primaria vacanti 202 posti, ma ne mancano altri 143 «comuni»

La scuola è in fermento, e non solo per gli imminenti esami di maturità: insegnanti da trovare, edifici da sistemare…il mondo della scuola si trova davanti a problemi«cronici», resi più pesanti, quest’anno dal numero elevato di pensionamenti. Saranno 371 i pensionamenti totali in provincia di Bergamo quest’anno: 33 scuola dell’infanzia; 137 scuola primaria; 102 scuola secondaria di 1° grado; 93 scuola secondaria di 2° grado; 6 docenti di sostegno.

Inoltre, per quanto riguarda la scuola primaria, essendo stati già resi pubblici i trasferimenti annuali, si può affermare che risultano «vacanti» ben 143 posti comuni (di cui almeno 85 accantonati per le immissioni in ruolo dell’ultimo concorso ordinario) e ben 202 posti di sostegno (di cui almeno 116 accantonati per le immissioni in ruolo dell’ultimo concorso ordinario per il sostegno). E qui vengono al pettine i primi nodi: «Con la graduatoria regionale di sostegno – dice Salvo Inglima, segretario generale di Cisl Scuola Bergamo -, costituita da 476 docenti, difficilmente si potranno coprire tutti i posti di sostegno della Lombardia, e quindi anche della nostra provincia. Ancora una volta, dunque, la criticità degli organici riguarda il sostegno, un segmento del sistema scuola di fondamentale importanza per il pieno successivo formativo di tutti gli studenti».

Per quanto concerne invece gli altri gradi di istruzione, per avere un quadro articolato, si dovrà attendere la pubblicazione dei trasferimenti annuali che saranno comunicati dal Miur il 4 luglio per la scuola secondaria di 1° grado e il 20 luglio per la secondaria di 2° grado. «L’aggiornamento delle graduatorie di seconda e terza fascia, che ha registrato una inaspettata affluenza di aspiranti docenti, provenienti anche da altri settori lavorativi e giovani neolaureati, certamente potrà essere un valore aggiunto per il corretto avvio dell’anno scolastico in tutte le scuole della nostra provincia ma restano irrisolti dei problemi atavici: la mancanza dei Dirigenti Scolastici (l’anno prossimo ben 28 istituzioni scolastiche saranno in reggenza) e la mancanza dei Direttori dei Servizi Amministrativi-contabili (gli ex segretari)». Il concorso per i dirigenti dovrebbe essere pubblicato a breve, e a questo proposito, Cisl scuola il 23 giugno organizza, presso la sede di via Carnovali, un incontro formativo dal titolo «Verso la Dirigenza Scolastica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA