Si «respira» musica in alta quota Valle Brembana, «Balicco» a tutto rock

Si «respira» musica in alta quota
Valle Brembana, «Balicco» a tutto rock

Domenica 24 settembre a partire dalle 9.30 il sentiero che porta al rifugio Balicco sarà «lastricato» di eventi musicali. È la prima edizione del Budrock Festival.

Che cosa c’è di meglio che ascoltare musica in mezzo alla natura? In una splendida giornata di sole e con la possibilità poi di mangiare in rifugio? Niente. Ecco allora fa per voi la prima edizione del Budrock Festival che si svolgerà domenica 24 settembre. La manifestazioneè organizzata dal Rifugio Marco Balicco in collaborazione con Inascolto. Musica e natura ai piedi della bocchetta di Budria in alta Val Brembana. La camminata lungo il sentiero che porta sino al Rifugio Balicco sarà accompagnata da performance musicali create ad hoc per la particolarissima e suggestiva location. La partecipazione è gratuita. Il Rifugio Balicco garantirà servizio di bar e cucina. Una volta arrivati a Mezzoldo ci sono due possibilità. 1) Percorso breve (1h 30’ cca.): Parcheggiare nelle vicinanze del 9° tornante della strada in direzione Passo San Marco ed imboccare il sentiero n.124/a. 2) Percorso lungo (2h cca.): Parcheggiare presso il rifugio Madonna delle Nevi ed imboccare il sentiero n.124

budrock festival la mappa degli eventi

budrock festival la mappa degli eventi

Programma:
10:30 Partenza dal 9° tornante
11:30 Nino Locatelli: performance di clarinetti e campane (a 50’ di cammino dal 9° tornante)
12:30 Luca Tilli: performance di violoncello (a 15’ dalla precedente performance)
13:00 Pranzo
14:30 Filippo Monico: peformance di batteria e percussioni (presso il ghiacciaio di pietra a 20’di cammino dal rifugio)
15:30 «Cinescatti»: proiezioni musicate dalla chitarra di Luca Brembilla (presso Stallone Laghetti, accanto al rifugio).
16:00 Concerto dei Rock Glacier: Giancarlo Locatelli, Luca Tilli, Filippo Monico (presso il Rifugio Balicco).

GIANCARLO NINO LOCATELLI | Clarinetti e Campane |suona Steve Lacy: SITUATIONS
La ricerca musicale di Giancarlo Locatelli può essere ben spiegata attraverso una descrizione della musica di Atsuya Okuda: «La sua convinzione è che ogni brano ed ogni nota siano completi in sé, e che chi suona debba mantenere uno stato mentale in cui non esista né pubblico né musicista. Ogni nota è approcciata con originalità come se fosse suonata per la prima volta - questo atteggiamento fa sì che l’unione fra nuovo e vecchio emerga».

LUCA TILLI | Violoncello |Studia violoncello con il maestro Michele Chiapperino. Dopo esperienze con varie Orchestre Stabili, l’attività concertistica e di studio all’interno della musica contemporanea e dell’improvvisazione lo porta a collaborare con il violoncellista americano Tristan Honsinger. Dal 2005 la sua attività concertistica si è concentrata nell’ambito della musica d’avanguardia suonando stabilmente in trio con Luca Venitucci e Fabrizio Spera e collaborando con Sebi Tramontana,Paul Lytton, John Edwards, Phil Minton, Massimo Pupillo, Lol Coxhill, Jack Wright, Mike Cooper…

FILIPPO MONICO | Batteria e Percussioni | Musicista, suonatore professionale di tamburi e piatti. Sognatore, percussionista sfregatore e vibrista. Danzicchia e canticchia quando non ne può fare a meno. E quando cerca il silenzio a volte lo esprime con una bolla di sapone. Colleziona e costruisce oggetti sonori un po’ “fluxus”. Ma se non ha voglia e denaro per i trasporti usa tutto quel che trova trrrrr trrrrr trrrrr ova ova ova

CINESCATTI | Proiezioni musicate | Cinescatti è il nuovo progetto di Laboratorio 80 e Bergamo Film Meeting per il recupero e la valorizzazione degli archivi di famiglia, con particolare attenzione ai filmati realizzati da cineamatori tra gli anni ‘30 e gli anni ‘80 nei formati 9,5mm, 8mm, Super8, 16mm. I materiali, spesso dimenticati in armadi, soffitte e cantine sono documenti preziosi per ricostruire una sorta di “psicologia del Novecento” fatta di paesaggi umani e di scenografie ormai scomparse

© RIPRODUZIONE RISERVATA