Staffetta solidale per Natale «Correte con noi per aiutare i bimbi»

Staffetta solidale per Natale
«Correte con noi per aiutare i bimbi»

È iniziato il conto alla rovescia per la «We run for Christmas», la staffetta benefica che l’associazione «We run Bergamo» organizza per il secondo anno lungo le strade, i sentieri e le mulattiere della Bergamasca.

Il programma è semplice: si parte alle 16 di sabato dalla Capanna di Natale sul Sentierone a Bergamo e si arriva nello stesso identico punto 24 ore dopo, ovvero alle 16 di domenica. Nel mezzo una corsa continua intervallata da 24 stazioni di 10 chilometri ciascuna per un totale di 240 chilometri di percorso che disegnano un ideale trifoglio lungo la provincia.

A condurla 24 tedofori, accompagnati da chiunque desideri iscriversi, fra runner famosi e personaggi noti appassionati partecipano anche un top dell’endurance come Oliviero Bosatelli, esperti di corsa in montagna come Bernard Dematteis, tedoforo da Almè a Zogno dalle 17 e Alex Baldaccini, che in coppia con Nadir Cavagna salirà a Valpiana da San Giovanni alle 19. Accanto a questi atleti fortissimi, anche runner nel tempo libero: come Teo Mangione, direttore di Radio Alta e tedoforo dalla sua Casazza alle 2 di notte, Massimo Cincera, amministratore delegato del Gruppo Sesaab – L’Eco di Bergamo e Giuseppe Morotti, il barzellettiere più famoso di Bergamo e grande appassionato di podismo che guiderà il gruppo dalle 8 a Bagnatica. A chiudere la staffetta Marco Zanchi, uno dei più forti ultratrailer italiani, che rinnova la sua presenza per l’ultima tappa, da Ponte San Pietro a Bergamo. «L’anno scorso sono stato invitato quasi per caso ed è stato una bellissima esperienza – racconta – ho seguito tutta la staffetta sui social, seguendo gli altri corridori molti dei quali amici, ed è stato bellissimo vedere che in tanti a sorpresa si sono uniti all’ultima frazione. Mi ricordo che a Ponte San Pietro vedevamo che continuava ad arrivare gente e nonostante fossimo in ritardo li abbiamo aspettati tutti e siamo arrivati in centro in gruppo con tantissime persone che ci aspettavano; è stata un’emozione fortissima e la ripeto con piacere. Lo scopo è benefico: far trascorre in famiglia il Natale ai bambini della Ciudad di Cochabamba. Iscrivetevi e venite a correre con me per fare felici questi bambini».

L’obiettivo principale della «We run for Christmas» è benefico. I soldi raccolti dalle iscrizioni servono infatti a sostenere il progetto de la Ciudad de los Niños a Cochabamba in Bolivia. Qui il Patronato San Vincenzo è presente in Bolivia dal 1966 quando padre Antonio Berta incominciò ad essere direttore della Ciudad de los Niños, a La Paz. Le circa 300 iscrizioni già ottenute dalla «We run for christmas» e quelle ancora possibili durante le giornate di sabato e domenica recandosi semplicemente alla tappa a cui si intende partecipare, permetteranno a oltre un centinaio di bambini di poter tornare a casa, dai parenti più prossimi, per le vacanze di Natale, coprendo gli onerosi costi di trasporto. Ad oggi sono stati raccolti circa 4.000 euro per questo progetto anche se l’obiettivo resta quello di doppiare o superare i 6.000 euro raccolti lo scorso anno, per cui tutti i corridori e gli appassionati sono ancora invitati a partecipare e dare il loro contributo. Info su www.staffettadinatale.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA