Via San Giorgio, ancora spaccio Hashish nel tombino, arrestato 36enne

Via San Giorgio, ancora spaccio
Hashish nel tombino, arrestato 36enne

Originario del Senegal, è stato arrestato mercoledì pomeriggio dalla Polizia Locale per possesso di 100 grammi di hashish.

Durante uno dei controlli in borghese predisposti dal Corpo del Comune di Bergamo per contrastare lo spaccio di stupefacenti in via san Giorgio, gli agenti hanno notato l’uomo all’interno del parcheggio tra via San Giorgio e via Simoncini: l’uomo, dopo essersi assicurato di non essere osservato, si è sdraiato a terra e da una grata di un tombino ha estratto un sacchetto di cellophane. Gli agenti sono a questo punto intervenuti, bloccando l’uomo e recuperando il sacchetto, contenente due panetti di hashish del peso di un etto.

Il 36enne è stato accompagnato in Questura: era privo di documenti, ma grazie all’identificazione a mezzo rilievi fotosegnaletici gli agenti hanno scoperto che si trovava sul territorio italiano senza permesso di soggiorno e gravato da numerosi precedenti penali. Il pm ne ha quindi disposto custodia nella camera di sicurezza del Comando di via Coghetti.

Si tratta del secondo arresto in poche settimane per spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Polizia Locale: a fine 2016 alla Malpensata era stato fermato uno spacciatore 46enne, segnalato dai residenti del quartiere al Comando di via Coghetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (6) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
jimkana
Giuseppe scrive: 12-01-2017 - 15:00h
Questi se li mandi in galera ( se ci vanno) ti ridono in faccia. C'è bisogno di fare una galleria da qualche parte? si, bene..! ecco gli aiutanti. A scavare per un paio di anni con le mani, poi vediamo se hai ancora voglia di spacciare. Questo sistema va bene anche per gli altri delinquenti.
wbenzoni
valter benzoni scrive: 12-01-2017 - 15:13h
Concordo!!! I lavori forzati sarebbe la soluzione ideale. Si guadagnano il pane che mangiano risarcendo la società dalle loro malefatte!!!
giobo93
Paolo Falcone scrive: 12-01-2017 - 16:10h
Questo sistema va bene anche per chi fa uso delle sostanze!!
Ugo Testa scrive: 12-01-2017 - 17:36h
E se si rifiutano? Come li costringe?
Claudio Frasca scrive: 12-01-2017 - 14:05h
mi sembra di leggere sempre le stesse notizie ogni giorno... extracomunitario... senza permesso di soggiorno... criminale.. .già con precedenti... tra due mesi lo ritroveremo ancora in qualche notizia legata a qualche reato... no ma questo grazie a chi??? sinistra e sinistroidi che accettano di accogliere ogni feccia che proviene dal mondo, ovviamente a nostre spese... avanti così Italia, zimbello d' Europa e del mondo!
zetaf77
ivan milesi™ scrive: 12-01-2017 - 20:20h
Se lo permette il censore del sito, azzarderei pure che similmente a lei, mi pare di leggere sempre i soliti commenti.
tibaut65
Luca Pedrali scrive: 12-01-2017 - 12:38h
Ecco perchè nelle acque reflue c'è droga ad alte concentrazioni !!
SilvanoPersico
Silvano Persico scrive: 12-01-2017 - 11:07h
Espulsione???no è visto i Precedenti.!!!!!!
GiulianaGelpi
Giuliana Gelpi scrive: 12-01-2017 - 12:21h
ahahahah silvano è un bravo ragazzo ha pochi precedenti poverino se ne aveva di più di precedenti sarebbe un santo io lo lascerei libero vedrai che il giudice lo lascerà libero di spacciare
Vedi tutti i commenti