27 gennaio, Giorno della memoria  Il video degli studenti bergamaschi

27 gennaio, Giorno della memoria
Il video degli studenti bergamaschi

Presentato all’Istituto «Natta» di Bergamo il video-documentario realizzato dagli studenti bergamaschi che hanno partecipato al «Viaggio della memoria».

Il 18 e 19 gennaio, il ministro Stefania Giannini è volato in Polonia con 200 ragazzi delle scuole superiori che si sono distinti per le loro attività sul tema della Shoah. Tra loro anche un gruppo di ragazzi bergamaschi: Daniele Pinotti, presidente Consulta Provinciale Studentesca (Istituto Locatelli di Bergamo) ; Mirko Di Matteo («Locatelli» di Bergamo); Michele Pendezza («Fantoni» di Clusone); Federico Gheza («Piana» di Lovere); Davide Monchieri («Piana» di Lovere), Valentina Valota («Sant’Alessandro» di Bergamo); Ayoub Maaichiq («Pesenti» di Bergamo).

Gli studenti hanno realizzato anche un video, presentato all’Istituto «Natta» di Bergamo, dove si è svolta la cerimonia organizzata dalla prefettura e dall’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo. Ecco il filmato.

Al viaggio hanno preso parte il presidente dell’Ucei Renzo Gattegna, il presidente dell’Assemblea rabbinica italiana e rabbino capo di Genova Giuseppe Momigliano e il professor Giovanni Maria Flick, presidente onorario del Museo della Shoah di Roma, già presidente della Corte Costituzionale. Sami Modiano e le sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissuti al campo di sterminio, hanno messo la loro testimonianza a disposizione degli studenti italiani. «Il Miur e la scuola italiana - ha spiegato il ministro - sono fortemente impegnati nei percorsi di educazione alla Shoah per consentire agli studenti di raccogliere il testimone della memoria. È un nostro dovere nei confronti del passato e un diritto nei confronti del futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
marco sarti scrive: 27-01-2015 - 11:27h
a quando film, mostre, documentari sugli altri sterminati ormai persi nell'oblio?