Si inizia ballando con Cristian De Sica  Cristina Parodi debutta a Domenica In

Si inizia ballando con Cristian De Sica
Cristina Parodi debutta a Domenica In

Domenica 15 ottobre debutta la nuova «Domenica in» di Rai 1, con la coppia inedita formata da Cristina e Benedetta Parodi.

Cristina, che il pubblico di Rai1 ha imparato a conoscere con «La vita in diretta», curerà approfondimenti, storie e ospiti, con l’obiettivo di ricreare l’armonia delle vecchie domeniche in famiglia. Benedetta affiancherà la sorella nelle interviste e si dedicherà al suo cavallo di battaglia, la cucina, all’ora della merenda e a fine programma, con una ricetta veloce da preparare per la cena in dieci minuti.

Cristina, è la prima volta in assoluto che lavora con sua sorella?

«Sì, ed è anche la prima volta che due sorelle conducono una trasmissione. Siamo un bel team, Benedetta è la persona con cui sto meglio in assoluto. Ho sempre detto che fare un programma con lei era il mio sogno nel cassetto. Sono sicura che si sentirà l’atmosfera complice tra di noi, sarà come essere a casa».

Ha sempre avuto questo rapporto idilliaco con Benedetta? Di solito le sorelle maggiori tiranneggiano le più piccole…

«Abbiamo attraversato diverse fasi: quando è nata io avevo otto anni e Benedetta era la mia bambola. Poi da adolescente l’ho ignorata, ci siamo ritrovate più avanti, quando io andavo all’università e lei era una ragazzina. Ricordo di averla portata a fare un weekend in montagna con i miei amici. Lei era già molto sveglia, ci siamo divertite tanto e da allora non l’ho mai più mollata. Magari ci sono periodi in cui ci vediamo meno, ma facciamo le vacanze insieme tuttora. Nell’ultimo mese, poi, non l’ho mai frequentata così tanto».

È dai tempi di «Pressing» che non conduce di domenica, come cambia la preparazione alla diretta?

«Avrò più tempo per godermi Bergamo e la mia famiglia durante la settimana. Quando conducevo “La vita in diretta” passavo la settimana lavorativa a Roma. Ora i fattori si invertono».

Quali saranno gli ospiti della prima puntata di «Domenica in»?

«Il primo ospite d’onore è Christian De Sica. Abbiamo scelto lui perché è molto versatile e noi gli ospiti non vogliamo solo intervistarli, ma metterli in gioco. Poi ci sarà uno spazio dedicato alle grandi donne del nostro tempo, nella prima puntata avremo Carla Fracci. Ci sarà anche un grande ospite musicale femminile, ma non dico chi è».

C’è un bergamasco che sogna di avere in studio a «Domenica in»?

«Tra tanti bergamaschi illustri, scelgo il pilota Giacomo Agostini».

Le pesa il confronto con la conduzione di Massimo Giletti e Pippo Baudo?

«La linea editoriale è diversa, ci saranno intrattenimento e informazione ma senza una discussione accesa di temi politici. È un programma più familiare».

«Domenica Live» è già iniziato, c’è qualcosa che invidia a Barbara D’Urso?

«È una televisione diversa, Barbara è una brava professionista ma non le invidio nulla. Spero di avere uguale successo. Il modo di raccontare mio e di Benedetta sarà più familiare, complice, allegro, non ci saranno litigate. È una domenica con sapori diversi, com’è giusto che sia sull’ammiraglia Rai».

Ritiene «Domenica in» un punto di arrivo?

«Di sicuro è il raggiungimento di un grande traguardo, dopo essere arrivata a Rai 1 solo tre anni fa con “La vita in diretta”».

© RIPRODUZIONE RISERVATA