I Tiromancino a Ranica  Ad aprile concerto al Druso
Federico Zampaglione, leader dei Tiromancino (Foto by Ansa/ C. Onorati)

I Tiromancino a Ranica

Ad aprile concerto al Druso

Venerdì sera la rassegna prosegue con il concerto degli Ovo e degli Zeus: grande potenza sonora.

Saranno i Tiromancino a chiudere la rassegna «Indie druso» dedicata alla musica alternativa di scena ogni venerdì al Druso Circus di Ranica: il 28 aprile (ingresso 20 euro, prevendita su ticket24ore.it) arriva infatti la band romana guidata da Federico Zampaglione che in 20 anni di carriera ha collezionato decine di dischi di platino e scritto canzoni considerate dei classici della musica pop-italiana d’autore. Sul palco del Druso suoneranno in acustico con uno spettacolo ideato appositamente e con una formazione speciale in occasione del tour per il nuovo lavoro discografico «Nel respiro del mondo». Ad accompagnare Zampaglione alla voce e chitarra ci saranno infatti Fabio Verdini alle tastiere e Marco Pisanelli alle percussioni che proporranno i grandi classici della band e i brani dell’ultimo disco rielaborati e rivisitati in chiave acustica, senza perdere però quel mix tra forma canzone e ricerca di sonorità non convenzionali che ha portato i Tiromancino a diventare una delle band più apprezzate da diverse generazioni.

Intanto venerdì sera la rassegna prosegue con il concerto degli Ovo e degli Zeus (inizio ore 22,30, ingresso 6 euro), due formazioni di spicco della scena rock alternativa italiana. Il tratto distintivo e comune alle due band è la formazione in coppia e la potenza sonora sprigionata, per un concerto imperdibile per gli amanti della musica libera e sperimentale. Estro e potenza guidano infatti gli Ovo, duo di spicco del circuito noise italiano. Da 17 anni la cantante e chitarrista Stefania Pedretti e Bruno Dorella alla batteria senza cassa, spingono al massimo un rock rumoroso non catalogabile.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 12 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare