Sant’Alessandro e la Speranza  Bergamo festeggia il suo Patrono
Notturno in Città Alta (Foto by Daniele Boffelli)

Sant’Alessandro e la Speranza
Bergamo festeggia il suo Patrono

Dal 21 al 27 agosto le celebrazioni. Dopo Misericordia, Gratitudine e Coraggio, è la Speranza la virtù scelta come filo conduttore.

Dal 21 al 27 agosto Bergamo sarà coinvolta nelle celebrazioni del suo Santo Patrono, grazie a numerosi eventi e iniziative - fra momenti di spettacolo, riflessione culturale e religiosa, nonché di vera e propria festa - promossi dall’assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo e dalla Diocesi, in collaborazione con numerose associazioni e istituzioni civili e religiose del territorio.

Musica in Cattedrale: Al Amal - La Speranza, Al Amal nella traduzione in lingua araba, è il titolo del progetto musicale che la sera di venerdì 25 (ore 21) risuonerà nella navata della Cattedrale. Un progetto, presentato a Bergamo in prima nazionale, che vedrà fianco a fianco il trombettista Luca Aquino, il chitarrista Rino de Patre ed elementi della Jordanian National Orchestra (Humam Eid, qanoun e oud, Mohammad Al-Battat, viola, Bassem Al Jaber, contrabbasso, Moayad Saleh, violino, Mohammad Taha, percussioni).

Luca Aquino e Al Amal

Luca Aquino e Al Amal
(Foto by Nadir Daoud)

Al Amal è un incontro fra musicalità differenti - jazz, musica classica e tradizione mediorientale - e getta un ponte ideale fra Occidente e Oriente, fra culture e religioni diverse: per il suo esplicito messaggio di pace e speranza è stato inserito nella campagna #Unite4Heritage voluta dall’UNESCO contro le devastazioni di cui in questi ultimi anni è stato oggetto il patrimonio culturale mondiale. Al termine del concerto, sotto i portici del Palazzo della Ragione, degustazione della torta di Sant’Alessandro e del vino Valcalepio, offerti da ASPAN e dal Consorzio Tutela Valcalepio.

Il taglio della torta di Sant’Alessandro

Il taglio della torta di Sant’Alessandro
(Foto by Giacomo Rota)

Itinerari fra chiese e monasteri - Da anni riveste un particolare significato l’itinerario che, nei giorni precedenti la Festa del Patrono, dalle 20.45, collega i quattro luoghi dedicati a Sant’Alessandro: novità di quest’anno, in aderenza al tema della Speranza, il coinvolgimento dei monasteri adiacenti alle chiese, come segno della continuità della vita cristiana in comunità stabili sorte dal martirio di Sant’Alessandro. A ognuno dei quattro itinerari è legato il ricordo di una persona distintasi per la sua fede: il 21 agosto si partirà da Sant’Alessandro ricordando Fra’ Cecilio, un laico cappuccino che offrì speranza a moltissimi poveri e affamati di Milano; il 22 si incontrerà la regola benedettina, presso la Chiesa del Monastero di San Benedetto, per ascoltare come la vita monastica sia luogo di speranza; il 23 ci si raccoglierà nel monastero domenicano di Matris Domini nel nome di una figura femminile quale Betty Ambiveri; il 24 si andrà al monastero benedettino di Santa Grata per ricordare Giulia Gabrieli, adolescente strappata prematuramente alla vita ma che non ha mai mancato di sperare. Infine, il 25 agosto, si svolgerà il cammino orante che salirà in Cattedrale dalla chiesa di Sant’Alessandro in Colonna, rievocando il cammino di Grata con il corpo di Alessandro.

La cattedrale di Sant’Alessandro

La cattedrale di Sant’Alessandro
(Foto by Gianfranco Rota)

Altri appuntamenti musicali - La musica sarà protagonista in altri luoghi della città. Sabato 26, nella Casa natale di Gaetano Donizetti di Via Borgo Canale (ore 16) è previsto il concerto (a cura della Fondazione Donizetti) alla scoperta del melodramma con il Trio Musica Aperta (Mario Carbotta, flauto; Giuseppe Cattaneo, oboe e corno inglese; Pieralberto Cattaneo, pianoforte); alle 18, al Monastero di Astino, il Corpo Musicale di San Michele Arcangelo di Mapello presenta musiche tratte dai famosi musical di Andrew Lloyd Webber Jesus Christ Superstar e Il fantasma dell’Opera. Concerto davvero speciale sarà poi quello di venerdì 25, quando dalle 10 alle 12.15, tutte le campane di Bergamo, a partire da quelle della Torre Civica e della Cattedrale, suoneranno insieme.

Arte e poesia - Musica, ma anche arte e poesia è Sant’Alessandro 2017. Venerdì 25, dalle 10, in Passaggio Patirani (accanto al Battistero), sarà visibile l’installazione “ELEMENT4 - Custodi della Speranza”, a cura dei Dipartimenti Educativi della Fondazione Adriano Bernareggi. L’installazione, nata dalla collaborazione tra la Scuola d’Arte Applicata Andrea Fantoni e i laboratori dell’edizione 2017 di ArtexiCre, racconta attraverso immagini fotografiche, realizzate dagli stessi studenti, l’incontro-scontro tra aria, acqua, terra e fuoco: ogni fotografia racchiude un messaggio di speranza, di cui i visitatori potranno farsi custodi.

«L’allodola e il fuoco - Poesie che accendono la vita» è invece il titolo del recital di Davide Ronconi, con la partecipazione della cantante blues Chiara Ciribello, curato da deSidera e in programma sabato 26 (ore 21) al Convento di San Francesco (Piazza Mercato del Fieno). Un viaggio di conoscenza e di emozione in compagnia di grandi poeti e poesie: voci accese che mettono a fuoco la vita.

Visite guidate - Sant’Alessandro è anche occasione per scoprire o riscoprire i tesori della nostra città. Sabato 26, dalle ore 9.30, si potrà partecipare alla visita del complesso di Piazza Duomo, visitando il Museo e Tesoro della Cattedrale, la Cattedrale di Sant’Alessandro, la Basilica di Santa Maria Maggiore, la Cappella Colleoni, il Battistero, l’Aula Picta della Curia, il Tempietto di Santa Croce.

Sabato 26 e domenica 27, apertura straordinaria dalle 19 alle 22 della Basilica di Santa Maria Maggiore per ammirare le tarsie dell’iconostasi di Lorenzo Lotto. Solo sabato, dalle 20 alle 23, apertura straordinaria anche per la Torre del Gombito, con splendida vista panoramica notturna. Infine, porte aperte a Palazzo Frizzoni, sabato 26 dalle 14.30 alle 17.30.

I fuochi d’artificio

I fuochi d’artificio
(Foto by Gianfranco Rota)

Fuochi e Fiera sul Sentierone - Infine, immancabili lo spettacolo pirotecnico dagli spalti di San Giacomo (sabato 26 alle 22.30), la Fiera sul Sentierone (da venerdì 25 a domenica 27) ed esibizioni di gruppi folcloristici.

Alla realizzazione di Sant’Alessandro 2017 collaborano numerose associazioni e istituzioni civili e religiose del territorio bergamasco: Abbm- Associazione Bergamasca Bande Musicali, Aspan - Associazione Panificatori della Provincia di Bergamo, Associazione Paolo Belli Onlus, Comap - Commercio Aree Pubbliche, Consorzio Tutela Valcalepio, DeSidera, Ducato Piazza Pontida, Federazione Campanari Bergamaschi, Fondazione Adriano Bernareggi, Fondazione Mia, Liceo linguistico Giovanni Falcone, Presidenza del Consiglio Comunale di Bergamo, Parrocchie di Sant’Alessandro della Croce, di Sant’Alessandro in Colonna, di Sant’Alessandro della Cattedrale, la chiesa di Sant’Alessandro in Captura dei Frati minori Cappuccini di Borgo Palazzo, i monasteri di Santa Grata in columnellis, di Matris Domini e di San Benedetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare