Arriva Nintendo Switch  tutto sulla nuova console

Arriva Nintendo Switch
tutto sulla nuova console

La nuova console ibrida di casa Nintendo arriverà nei negozi il 3 marzo al prezzo di 329 euro. Al lancio il nuovo capitolo di Zelda e 1 2 Switch, poi a stretto giro di posta arriveranno Super Mario Kart 8 Deluxe, Splatoon 2 e il curioso Arms. Un po’ deludente la lineup dei giochi di terze parti.

Uno schiocco di dita – questo l’effetto sonoro associato alla nuova console Nintendo – ed è subito festa sul palco della presentazione di Nintendo Switch in quel di Tokyo, finita qualche ora fa. Da noi erano le 5 del mattino e la maggior parte degli italiani dormiva ancora, ma nella terra del Sol Levante erano le 23, e il buon Tatsumi Kimishima, numero uno di Nintendo, apriva le danze di quella che sarà la nuova generazione di casa Nintendo. Una scommessa con cui il colosso dell’intrattenimento nipponico si gioca tutte le carte dopo un deludente triennio con Wii U, il meno fortunato successore dell’invece fortunatissimo Wii. Andiamo a scoprire tutte le novità sulla nuova console Nintedo Switch.

Come in molti di voi già sapranno – ma se non lo sapete, ve lo ricordiamo subito – la nuova console Nintendo Switch è un dispositivo ibrido, e cioè è al contempo console casalinga e console portatile. Come viene spiegato bene sul palco della presentazione, Nintendo Switch è composta da Nintendo Switch Console, il cuore della macchina, Switch Dock, il supporto fisso in cui infilare il device quando lo si utilizza in casa e il controller denominato Joy-Con Grip a cui sono collegati i due Joy-Con Controller (destro e sinistro), e che se collegati a Switch Console danno vita ad una portatile. Nintendo Switch arriverà sugli scaffali dei negozi il 3 Marzo al prezzo suggerito di 299 dollari in USA. E in Italia? La console è già pre-ordinabile da GameStop e Amazon al prezzo di 329 euro (che probabilmente è il prezzo ufficiale da noi).

Due console in una - Una console da casa e portatile, un dispositivo modulare che permette ben tre possibilità di utilizzo: TV Mode, modalità tradizionale che vede l’intramontabile binomio “divano-televisore” il Tabletop Mode, ovvero la possibilità di giocare su un tavolo con la Switch Console come piccolo monitor e i due Joy-Con Controller come pad e, infine, l’Handheld Mode, in cui la Switch Console e i due Joy-con Grip collegati fra loro si trasformano in una console portatile. Se si vuole giocare in compagnia, nessun problema: esiste anche la possibilità di giocare in due con una sola console impugnando un Joy-Con Controller a testa.

Quando la console viene utilizzata come portatile, la batteria promette un’autonomia che va dalle 2 ore e mezza alle 6 ore e mezza. La ricarica si esegue tramite connessione USB Type-C (si può giocare anche mentre è in ricarica). Possibilità di connettersi via Wi-Fi per giocare in multiplayer locale con altri amici, fino ad otto console Memoria interna da 32 GB espandibile con microSD, schermo da 6,2 pollici con risoluzione da 1280x720 pixel e ovviamente touchscreen. Per quanto riguarda il servizio online, Nintendo colma il gap con le altre piattaforme e propone una componente multiplayer completa, in arrivo però solo il prossimo autunno. In una prima fase iniziale sarà possibile utilizzare il servizio online gratis, ma successivamente sarà necessario pagare un abbonamento, proprio come con PlayStation 4 e Xbox One.

Ora vediamo i Joy-Con Controller nel dettaglio. Sono molto piccoli e piatti, e per ciò restano dei dubbi circa la comodità e l’ergonomia dopo lunghe sessioni di utilizzo. Il Joy-Con sinistro presenta lo stick analogico, le frecce e un tasto per catturare screenshot, mentre il destro dispone dei quattro tasti azione ABXY, tasto home, stick analogico. I due mini pad sono anche dei motion controller: hanno infatti accelerometro e giroscopio per gestire i movimenti in alcuni giochi, una videocamera ad infrarossi e anche una nuova tecnologia di vibrazione denominata “HD rumble”. Non mancano due piccolissimi tasti dorsali e la compatibilità con le amiibo. Come già detto, possono diventare anche controller a se stanti giocando in due sulla stessa console. Sono di colore grigio scuro, ma c’ anche una variante di colore rosso (sinistro) e blu (destro). Infine nella scatola della console sarà presenta anche un’impugnatura da applicare sul lato per renderli più comodi ed ergonomici e che mettono in maggior rilievo i tasti dorsali.

Tutti i giochi al lancio e quelli che arriveranno - Durante la presentazione sono stati annunciati diversi titoli, alcuni già anticipati dai rumor, altri già confermati che non sono invece stati mostrati (come Super Mario Kart 8). Svelati anche diversi titoli di terze parti (non realizzati da Nintendo), ma non è ancora chiaro se il supporto da parte dei publisher esterni sarà lo stesso dato a Sony e Microsoft oppure la nuova arrivata di casa Nintendo sarà snobbata, come al solito. Cominciamo con “fatti in casa”.

1-2 Switch: sarà disponibile al lancio e si tratta di un party game in cui due giocatori, ognuno con un Joy-Con Controller in mano, si sfidano al “pulsante più veloce”. In pratica sembra che vincerà il giocatore che schiaccia un tasto per primo, con una sensibilità che arriva al centesimo di secondo. Per rendere l’idea, è stato mostrato un duello all’ultimo sangue fra due pistoleri.

Arms: Cazzotti virtuali vestendo i panni di strambi personaggi con braccia a molla allungabili e guantoni da box. Un gameplay imperniato sui due mini controller Joy-Con. Un titolo decisamente faticoso ma promettente. Una chicca per gli amanti della nobile arte. Sarà disponibile in primavera.

Splatoon 2: sequel del divertentissimo gioco in cui due squadre si sfidano a colpi di vernice. Nuove armi, mappe, personaggi e modalità. Arriverà in estate.

Super Mario Odyssey: ovviamente non poteva mancare il simbolo indiscusso della grande N. Il capitolo d’esordio del super idraulico baffuto per la nuova console è come da tradizione un gigantesco open world. Si farà però aspettare un bel po’: arriverà solo verso la fine dell’anno.

The Legend of Zelda Breath of the Wild: il peso massimo, il titolo tripla A che sarà disponibile al lancio con l’ingrtao compito di dare un importante slancio alle vendite delle console. Senza ombra di dubbio i trailer mostrati fanno ben sperare, e questo nuovo Zelda convince sempre di più.

Non è stato presentato, ma non si può dimenticare certo Mario Kart 8 Deluxe. Nuovo capitolo del gioco di corse in kart mariesco e che sarà disponibile poche settimane dopo l’uscita della console: il 28 aprile.

Passando ai titoli di terze parti (non curati direttamente da Nintendo), solo Super Bomberman R arriverà pochi giorni dopo il lancio. Per quest’ultimo non servono presentazioni ma, per chi non lo sapesse, si tratta del gioco in cui, all’interno di una sorta di labirinto, i giocatori cercano di eliminare gli altri posizionando strategicamente delle bombe. In questa nuova versione Switch non dimostra i suoi 33 anni. Per il resto, anche se i titoli di terze parti nel futuro di Switch sono ben 80, si tratta di nomi già visti e si è sentita la mancanza di un vero colpo ad effetto, di un’esclusiva forte come il Bayonetta 2 di Wii U (anche se non portò proprio benissimo). I titoli che verranno comprendono Xenoblade Chronicles 2 di Monolith, Just Dance 2017, Rayman Legends: Definitve Edition e Steep di Ubisoft, The Elder Scrools V: Skyrim di Bethesda, Fifa, NBA 2K18, Minecraft, un nuovo No More Heroes, Fire Emlem Wrriors e tanti altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
giorgio.mascaretti
Giorgio Mascaretti scrive: 14-01-2017 - 07:10h
Questione di gusti, ci mancherebbe, sono belli anche questi giochi. Ma per me molto meglio ping pong e bigliardino.